Home Municipi Municipio XII

Municipio XII: l’ex ludoteca del giardino Merolli è ancora chiusa

Il Presidente Tomassetti (Pd) parla di analisi di conformità in corso, Picone (Lega) teme che resti tutto fermo

Tratto da Urlo n.201 maggio 2022

COLLI PORTUENSI – Dopo la riapertura di giardino Merolli nel settembre scorso, con cui si è avviato un PUC (Progetto Utile alla Collettività), che prevede l’apertura, la chiusura e la pulizia del giardino affidata ai percettori del reddito di cittadinanza, non c’è stata nessun’altra novità. In particolar modo sulla tanto attesa riapertura dell’edificio al suo interno, un tempo adibito a ludoteca ed oggi senza un futuro certo. Inoltre, lo stato in cui versa il giardino non sembra essere ottimale. Una manutenzione molto sommaria, vari disagi dovuti a chiusure improvvise non comunicate e criticità, soprattutto nell’ultimo periodo, dovute al passaggio di consegne tra affidatari in scadenza e nuovi. Insomma, un esperimento che sopravvive ma che non entusiasma sotto nessun punto di vista.

Ads

QUALE FUTURO PER L’AREA?

“Stiamo impostando la prosecuzione del PUC per apertura, chiusura e pulizia del parco che durerà un altro anno – spiega Elio Tomassetti, Presidente del Municipio XII – Nel frattempo, su nostro impulso, i tecnici del Municipio stanno facendo le verifiche sulla conformità urbanistica dell’immobile, perché prima di metterlo a bando dobbiamo capire se tutta la superficie di cubatura è conforme. Esiste infatti un’aggiunta al corpo originale di circa 25mq da verificare. Solo se risulterà conforme, infatti, potremo destinare l’edificio ad attività sociali tipo ludoteca, che per legge deve essere di almeno 82mq, altrimenti dovremo pensare di dedicarla ad altri servizi”, conclude Tomassetti. Problematica, quella della possibile difformità urbanistica dell’immobile, sottolineata anche dal capogruppo della Lega in Municipio XII, Giovanni Picone, che spiega: “Dopo aver sollecitato l’ufficio tecnico del Municipio ad effettuare, in tempi ragionevoli, i controlli sull’edificio per verificare la condizione dell’immobile, ci è stato risposto dallo stesso ufficio di non trovarsi nelle condizioni di poter fare questo tipo di controlli per via della carenza di personale. Motivo per cui, nell’ultimo consiglio straordinario richiesto a mia prima firma per fare il punto sul patrimonio immobiliare, come Lega abbiamo proposto di procedere ad incarichi esterni che consentissero di sbloccare situazioni come quella dell’immobile giardino Merolli. La proposta però è stata bocciata dalla maggioranza di centrosinistra che sostiene, invece, la piena disponibilità dell’ufficio tecnico ad espletare questa pratica, prevedendo una sua risoluzione già a fine anno. A noi, ovviamente, resta il forte dubbio su quale sia la reale situazione. Oltre al timore che non si muoverà nulla per tutto l’anno prossimo, lasciando questo edificio, molto richiesto dai cittadini, ad uso magazzino”. Questa, conclude poi Picone, “è l’ennesima conferma di come questa maggioranza navighi a vista, non avendo né idee chiare per la rivalutazione del nostro Municipio, né tantomeno il coraggio di prendere decisioni”.

Marta Dolfi

Previous articleMunicipio XII. Il destino di Casetta Garibaldina è ancora incerto, ma l’opposizione non ci sta
Next articleThe Northman