Home Municipi Municipio XII

Municipio XII: polemiche per un post del consigliere 5Stelle

Dal gruppo misto bollano come ‘inopportuno’ il post del consigliere DI Camillo in merito ad una iniziativa edilizia a via Casal Lumbroso

SHARE
sedemunicipioxiirepertorio

MUNICPIO XII – È stata la consigliera municipale Patrizia di Luigi, ex componente del gruppo di maggioranza targato 5stelle ed oggi appartenente al gruppo Misto in Municipio XII, la prima a commentare un post Facebook del presidente d’aula e consigliere municipale del Municipio XII Massimo di Camillo, risalente al 4 novembre scorso. Nel post citato, il consigliere Di Camillo rende noto il procedere dell’iter per “uno splendido complesso residenziale di elevatissime prestazioni energetiche e di alti contenuti architettonici” in via Casal Lumbroso, con tanto di ringraziamenti ad architetto, ingegnere e agli “storici amici di sempre”. “Come consiglieri appartenenti al Gruppo Misto abbiamo voluto presentare un’interrogazione alla presidente del XII Municipio – Silvia Crescimanno – in quanto riteniamo inopportuna la dichiarazione del consigliere di maggioranza e presidente d’aula Di Camillo inerente l’iniziativa Immobiliare a Casal Lumbroso, pubblicata sui social network lo scorso 4 novembre. La periferia del XII Municipio ha come urgenza lo sviluppo di servizi per la collettività (ad esempio trasporto pubblico, centro aggregazione giovanile, mercati, viabilità, uffici anagrafici e per la polizia locale) e non l’occupazione di suolo con opere non prioritarie per il benessere dei cittadini” è il commento facebook della consigliera Di Luigi.

L’INTERROGAZIONE ALLA PRESIDENZA

Inopportunità quindi, soprattutto alla luce delle tante necessità che l’amministrazione del Municipio XII, comprendente un territorio molto esteso della città, avrebbe dovuto mettere al primo posto ma che non ha fatto. “I cittadini della Massimina hanno votato ed eletto il M5S per le tante promesse fatte in campagna elettorale. Tra queste ricordiamo il ‘mai più’ alle discariche nella Valle Galeria, l’incremento di servizi e collegamenti dei mezzi pubblici e la riqualificazione ambientale. Impegni tutti puntualmente disattesi. Per il complesso residenziale privato in via Casal Lumbroso invece, l’obiettivo è stato raggiunto” dichiara il consigliere Quaresima.  “Il Municipio XII occupa una superficie di oltre 70 km e si estende fino a Maccarese al confine con il comune di Fiumicino. I problemi logistici per i cittadini residenti sono tanti: dai pochi collegamenti pubblici, alla dislocazione non razionale degli uffici comunali, fino ad arrivare a carenze di aggregazione giovanile e sociale. Tutte problematiche che da consigliera di maggioranza insieme ai cittadini ho cercato di affrontare con proposte e progetti mai ascoltati. Ritrovarsi poi a leggere di ‘progetti immobiliari’ che nulla hanno a che fare con la vivibilità e l’incremento di servizi per il cittadino, ma semmai con interessi privati, è davvero inaccettabile” continua a spiegare la consigliera Di Luigi, che conclude: “già nel 2017 Di Camillo fu coinvolto in un caso di incompatibilità tra la carica di consigliere e socio di un asilo nido convenzionato col Comune di Roma, tanto che dovette rinunciare a quest’ultimo ruolo. Questa volta non abbiamo notizia del suo coinvolgimento economico nella ditta che realizzerà l’opera immobiliare di via Casal Lumbroso, ma a questo punto sarebbe giusto saperlo. Pur non esistendo un reale ostacolo per un consigliere di partecipare ad operazioni economiche di questo genere infatti, noi riteniamo che sarebbe altamente inopportuno se emergesse ciò. Motivo per cui abbiamo chiesto alla Presidente Crescimanno di chiarire la posizione del consigliere di Camillo sulla vicenda”.

Marta Dolfi