Home Municipi Municipio XII

Nuovo passo avanti per la realizzazione del mercato San Giovanni di Dio

Fondi inseriti nella delibera di Giunta per la variazione al bilancio capitolino: ora il documento dovrà essere discusso per l’approvazione

Tratto da Urlo n.192 luglio 2021

MONTEVERDE – A inizio luglio è stato aggiunto un nuovo tassello all’iter per la realizzazione del mercato di piazza San Giovanni di Dio. Con l’approvazione da parte della Giunta capitolina della delibera di assestamento di bilancio 2021-2023, il Campidoglio ha ufficialmente formalizzato l’inserimento dei fondi necessari per l’opera all’interno delle spese di Roma Capitale. La delibera apporta una variazione al bilancio di previsione con una manovra da oltre 420 milioni di euro nel triennio. Il documento adesso dovrà essere discusso in aula per ricevere l’approvazione del Consiglio Comunale.

Ads

LA NUOVA DELIBERA

Ormai la questione relativa alla riqualificazione del mercato di piazza San Giovanni di Dio è sul tavolo dell’amministrazione da decenni. Negli anni si sono susseguite varie ipotesi, di fatto però poi mai andate in porto. Il nuovo iter per la realizzazione del mercato ha preso avvio a settembre dello scorso anno con l’indizione di un concorso di progettazione. A fine 2020 è stata pubblicata la graduatoria provvisoria. Ma a inizio 2021 sono state molte le polemiche di fronte all’assenza all’interno del bilancio capitolino dei fondi necessari per realizzare l’opera e per l’inserimento dei quali, ci spiegava l’amministrazione, era necessario attendere l’ufficializzazione del vincitore e l’aggiudicazione definitiva del concorso di progettazione. L’iter in questi mesi è andato avanti. Ad aprile scorso il Municipio ha approvato una mozione per sostenere l’inserimento, nella prima variazione di bilancio, dei fondi necessari alla realizzazione del mercato e a giugno è arrivata la conferma della presenza dei 5 milioni di euro all’interno della manovra. Ora che la delibera di Giunta è stata approvata è stata quindi formalizzata la presenza dei fondi all’interno della variazione. Il documento adesso dovrà passare al vaglio dell’Assemblea Capitolina, dove dovrà essere discusso e se la variazione sarà approvata finalmente potrà essere indetta la gara per individuare la ditta che si occuperà dei lavori.

UN PASSO AVANTI

Questo atto dunque è un nuovo passo avanti verso la realizzazione di un’opera necessaria e che il quadrante attende da troppi anni. Il percorso per arrivare a questo risultato, ha detto Claudio Cardillo, presidente della Commissione Urbanistica del Municipio XII, “è stato laborioso. Siamo soddisfatti di essere giunti a questo traguardo. Come Municipio abbiamo seguito da vicino la questione nel corso di tutti i passaggi che si sono susseguiti, abbiamo pungolato il Campidoglio in tutte le sue sedi, dipartimentali, assessorati e commissioni competenti, e siamo riusciti a giungere a questo importante risultato”.

LE TEMPISTICHE E I FONDI

Ha espresso soddisfazione, ma con riserva, per l’inserimento dei fondi per la realizzazione del nuovo mercato di piazza San Giovanni di Dio nella delibera di assestamento di bilancio, Giovanni Picone, capogruppo Lega in Municipio XII, che ha sottolineato infatti il ritardo con cui le somme sono state messe nero su bianco: “Raccogliamo con favore un qualcosa che doveva essere certo nel 2019 ma è diventato tale solo a metà 2021, ovvero due anni e mezzo dopo. Tra l’altro solo dopo le nostre battaglie e i nostri solleciti sono usciti i soldi, che inspiegabilmente il M5S aveva cancellato dal bilancio lo scorso dicembre”. L’iter in ogni modo, sottolinea Picone, sarà ancora lungo: “Tra approvazione del documento in Assemblea Capitolina e certificazione degli uffici, questi soldi saranno pronti per la gara solo a fine anno. Troppo il tempo perso da questa Giunta di improvvisati”. Ha detto la sua sulla questione anche il capogruppo Pd municipale, Elio Tomassetti, che già in passato aveva segnalato l’assenza del finanziamento per la realizzazione del progetto: “Come denunciato più volte i fondi per il mercato non erano presenti nel bilancio. Quello che abbiamo oggi è solo una richiesta della Giunta che dovrà passare per il Consiglio Comunale il quale dovrà votare la manovra. Non sappiamo ancora quale sarà l’esito della votazione perché, in seguito alla fuoriuscita di quattro consiglieri dal M5S a inizio luglio, la maggioranza ora è ballerina. Si mette quindi a rischio l’opera per averla definanziata lo scorso anno, mentre noi chiedevamo che venisse inserita a bilancio, ed è stato perso del tempo”. Rispetto al progetto per il nuovo mercato, l’esponente dem ha poi chiesto “un incontro con le istituzioni e che il piano sia presentato e reso pubblico ai cittadini, alcuni dei quali, in seguito a indiscrezioni trapelate a riguardo, hanno manifestato perplessità in quanto il mercato non sembrerebbe essere dal punto di vista architettonico una struttura aperta al territorio ma più una sorta di centro commerciale”.

Anna Paola Tortora

Previous articleLaurentina: filobus ancora fermi
Next articleAchille Lauro, Orietta Berti e Fedez presentano – MILLE