Home Municipi Municipio XII

Piazza Merolli, finalmente riaperta

Tratto da Urlo n.193 settembre 2021

MONTEVERDE – Il 6 settembre è stato riaperto il parco di piazza Merolli. L’area era chiusa al pubblico da febbraio 2020, quando il bando per l’assegnazione dei servizi sociali che si svolgevano nell’immobile sito al suo interno è scaduto e non è stato rinnovato. Ciò aveva comportato la chiusura al pubblico anche del giardino.

Ads

LA RIAPERTURA

“L’area verde di piazza Merolli è stata riaperta nell’ambito di uno dei Progetti Utili per la Collettività previsti per i percettori del Reddito di Cittadinanza. Si restituisce ai cittadini l’area e, contestualmente, si avvia nel Municipio un progetto di inclusione sociale”, ha detto l’Assessore alle Politiche Sociali del Municipio XII, Paolo D’Eugenio, che ha poi fatto sapere che il giardino “è stato oggetto di un lavoro di sistemazione, anche con rimozione di alberi malati e pericolosi e con nuove piantumazioni, secondo un progetto mirato di cui, ovviamente, si vedranno gli effetti col tempo”. Ma come mai il giardino è rimasto chiuso per così tanto tempo? In passato del parco e della sua manutenzione si occupava l’affidatario del servizio nella struttura interna. In assenza di affidamento l’area non poteva essere riaperta: “Ora – ha spiegato d’Eugenio – le due cose sono e, noi auspichiamo, resteranno slegate anche qualora dovessero ripartire attività nella struttura”. Per il momento quindi la ludoteca non potrà riaprire, ha spiegato d’Eugenio, a causa dell’assenza della documentazione relativa alle modifiche realizzate nel tempo alla struttura. A chi domanda come sia possibile, “rispondo che come hanno dimostrato le cronache a Roma, per anni, l’assurdo era la normalità e che provare a mettere ordine nel caos e nella confusione lasciateci in eredità è attività molto più complessa e lunga rispetto al fare le cose chiudendo non uno ma entrambi gli occhi”. In ogni modo, al riguardo, ha continuato l’Assessore “si attendono anche risposte da altri uffici (Genio Civile) già interessati”. D’Eugenio ha poi tenuto a precisare che i fondi che gli anni passati venivano impiegati per le attività che si tenevano nella ludoteca sono stati impiegati sul territorio “per iniziative di grande utilità, come l’apertura del primo Centro Famiglia e a breve l’avvio del primo Centro di Aggregazione Giovanile”.

I COMMENTI

Soddisfazione, ma con riserva, è stata espressa dai due consiglieri Pd al Municipio XII, Daniela Cirulli e Lorenzo Marinone: “Piazza Merolli è un’area importante per il quadrante che per troppo tempo è rimasta chiusa. Finalmente è nuovamente fruibile dalla cittadinanza. È un gran peccato però – hanno aggiunto – che la ludoteca rimanga ancora chiusa e che i problemi che interessano l’immobile non siano stati risolti. Gli spazi di gioco sul territorio sono pochi, sarebbe quindi positivo riuscire a recuperare quel progetto. L’augurio – hanno concluso Cirulli e Marinone – è che la prossima Amministrazione, chiunque la rappresenterà, possa venire a capo della situazione e risolvere la questione”. Dure le dichiarazioni di Giovanni Picone, capogruppo Lega al Municipio XII, e Fabrizio Santori, dirigente romano della Lega: “Festeggiare la riapertura di un Parco funzionale per il territorio sia come area verde che come servizi alle fasce più giovani, lasciato chiuso da febbraio 2020 e quindi da 19 mesi, lo troviamo irrispettoso per la cittadinanza che in questi anni si è battuta per la sua riapertura. Come se non bastasse il parco, grazie al M5S, ha cambiato forma, dal momento che sono state abbattute numerose alberature ed è quindi sparita l’ombra. Il tutto – hanno concluso – con la ludoteca che rimarrà ancora inspiegabilmente chiusa fino a data da destinarsi. In questi 5 anni di consiliatura il M5S ha chiuso spazi e tagliato servizi e Parco Merolli ne è uno degli esempi”.

Anna Paola Tortora

Previous articleCorviale: per il Mitreo arriva il processo partecipativo
Next articleOttavo Colle aspetta ancora la sua fermata