Home Municipi Municipio XII

Voragine Colli Portuensi: è prevista per novembre la riapertura della strada

Tratto da Urlo n.193 settembre 2021

MONTEVERDE – Si allungano i tempi necessari alla riparazione del danno alla fogna che a metà aprile scorso ha provocato l’apertura di una voragine sul tratto alto di viale dei Colli Portuensi, poco dopo l’incrocio con circonvallazione Gianicolense. A distanza di 5 mesi la strada è ancora chiusa al traffico e i lavori di Acea sul luogo sono tutt’ora in corso. La riapertura dell’arteria stradale è prevista per il mese di novembre.

Ads

LA VORAGINE

La strada è chiusa da quando, il 15 aprile, un mezzo pesante e una macchina parcheggiata sono sprofondati nell’asfalto a causa dell’apertura in quel punto di una profonda voragine. In seguito ad alcune indagini è stato accertato che il cedimento del mando stradale è stato originato dalla rottura di una fogna privata proveniente dalla non lontana via Stanchi, una condotta costruita in passato a dispersione e poi successivamente connessa a quella principale di viale dei Colli Portuensi. La situazione è apparsa da subito molto seria. Inizialmente per la riparazione del danno e il ripristino della carreggiata Acea aveva ipotizzato fossero necessari 2/3 mesi di lavorazioni, ma le tempistiche si sono allungate. A giugno scorso, infatti, ci raccontava l’Assessore alla Mobilità del Municipio XII, Alessandro Galletti, in seguito alla bomba d’acqua che si è abbattuta sulla Capitale la fogna si è rotta in altri due punti, dando origine all’apertura di altre due voragini. La situazione si è quindi aggravata e questo ha comportato un allungamento dei tempi con conseguenti disagi per tutti i cittadini che al momento ancora non possono percorrere quel tratto di strada. Abbiamo quindi chiesto allo stesso Galletti informazioni più aggiornate a riguardo: “La riapertura di viale dei Colli Portuensi è prevista per novembre. È stata realizzata la palificata che servirà a consentire agli operai di lavorare in sicurezza per procedere alla riparazione del danno che, ricordiamo, si trova a 9 metri di profondità. È stato un lavoro piuttosto importante che ha richiesto del tempo”.

I COMMENTI

Viale dei Colli Portuensi è un’arteria rilevante e va riaperta al più presto, ha detto Pietrangelo Massaro (Fi): “Nei giorni successivi all’accaduto mi sono recato in sopralluogo nel punto dove si è aperta la voragine, innanzitutto per denunciare un fatto potenzialmente pericoloso per i residenti del territorio e per tutti i cittadini romani, ma anche e soprattutto per chiedere alla presidente del Municipio XII, Silvia Crescimanno, di avere maggiori informazioni in merito alla durata dei lavori di ripristino e di consentire nel più breve tempo possibile la riapertura di una via che rappresenta un’arteria molto importante, anche perché la sua prosecuzione su via Leone XIII collega il quartiere Aurelio a quello di Monteverde”, ha concluso Massaro, aggiungendo che si “aspetta dunque una veloce risoluzione di questo problema che coinvolge un punto nevralgico di quel quadrante”. In merito è intervenuto anche Elio Tomassetti, capogruppo Pd in Municipio XII, che ha assicurato attenzione sulla vicenda: “D’accordo con i cittadini, come opposizione pungoleremo quotidianamente Acea, il dipartimento Simu e il Municipio, competenti a intervenire, affinché non si prolunghino i tempi per la risoluzione della questione, come purtroppo già è successo nel nostro territorio in passato per inadempienze dell’Amministrazione, e siano individuate delle forme di sostegno per i commercianti che si trovano in quel punto, i quali sono incredibilmente danneggiati da questa situazione”.

Anna Paola Tortora

Previous articleMondocane
Next articleA Garbatella riapre il Parco Caduti del Mare, ma non completamente