Home Cultura Cinema

1920-2020: Cent’anni di Albertone

Oggi Alberto Sordi avrebbe compiuto 100 anni. La celebrazione dal Campidoglio in diretta su Facebook

SHARE

ROMA – Sarebbe stato il suo centesimo compleanno. Il 14 giugno di 100 anni fa nasceva a Roma Alberto Sordi, uno degli attori italiani più amati e conosciuti di sempre. Purtroppo sono già 17 anni che Albertone ci ha lasciato (il 24 febbraio del 2003) ma il suo ricordo, specialmente nella Capitale, è sempre presente.

LE CELEBRAZIONI IN CAMPIDOGLIO

Questa mattina in Campidoglio si svolgeranno le celebrazioni per i cento anni di Sordi, una lunga diretta su Facebook alla quale prenderanno parte la sindaca Virginia Raggi, il presidente e il vicepresidente della Fondazione Museo Alberto Sordi Italo Ormanni e Giambattista Faralli, il curatore e organizzatore degli eventi per il Centenario Sordi Alessandro Nicosia. Saranno presenti anche molte personalità dello spettacolo, tra questi sono previsti gli interventi di Carlo Verdone e Christian De Sica. In occasione del centenario la Sindaca Raggi ha dichiarato: “Da osservatore attento quale era, Sordi ha raccontato l’umanità di quella Roma che amava definire ‘un misterioso stato d’animo, un’atmosfera, una condizione sentimentale più che una città’. Ha descritto la normalità dell’uomo qualunque mettendone in risalto difetti e pregi e mostrando, senza nasconderla, quella sottile amarezza che pure gli apparteneva. Una sensibilità grazie alla quale gli spettatori si riconoscevano negli atteggiamenti dei suoi protagonisti, sentendoli vicini e veri. Un uomo legato alla nostra città da un rapporto indissolubile, simbolo di Roma e della romanità che con grande orgoglio oggi tutti i romani vogliono ricordare”.

FIORI A GARBATELLA

Sempre questa mattina, in Municipio VIII, il Presidente Ciaccheri ha portato dei fiori sotto il murales dedicato all’attore sul muro del palazzo in via Antonio Rubino dove si presume abbia vissuto da ragazzo. Una data in comune con uno dei quartieri che lo ha ospitato: quella del centenario. Nello stesso anno infatti, sia Albertone che la Garbatella compiono 100 anni.

LA MOSTRA

Nel corso dell’incontro è stata annunciata la data del 16 settembre per l’apertura della grande mostra presso la Villa (la casa romana di Alberto Sordi), che avrebbe dovuto essere inaugurata lo scorso marzo ma che è stata rimandata a causa della nota pandemia. La mostra si può definire un unicum per conoscere il Sordi segreto. All’interno della sua casa la vita e l’opera dell’attore interagiranno con gli ambienti, gli oggetti e le memorie sinora poco conosciuti. Un’esperienza totalizzante, un viaggio spettacolare alla scoperta dell’artista e dell’uomo, un ritratto completo in tutti i suoi risvolti e le possibili sfaccettature; un racconto che lascia emergere il contributo insostituibile che Sordi ci ha lasciato in eredità.

Red