Home Notizie Cronaca Roma

Approvato in Regione il Piano d’Assetto per Decima Malafede

La riserva che si estende per oltre 6mila ettari è stata istituita nel 1997 dalla Regione e attendeva un Piano d’Assetto da 17 anni

SHARE

ROMA – Dopo un’attesa di circa 17 anni è arrivata l’approvazione per il Piano di Assetto della Riserva naturale di Decima Malafede. L’area protetta è stata infatti istituita con una legge regionale del 1997.

LA RISERVA DI DECIMA MALAFEDE

Il voto del Consiglio Regionale del Lazio rappresenta un passo importante nella tutela di quest’area con tutte le sue straordinarie caratteristiche naturalistiche, paesaggistiche e per la stretta connessione con le attività agricole della zona. Tratti importanti come la Sughereta, la Macchia di Capocotta e la Macchia Grande di Trigoria, avranno finalmente regole erte per la gestione e la salvaguardia del territorio.

L’APPROVAZIONE IN CONSIGLIO REGIONALE

“Con l’approvazione definitiva del Piano abbiamo garantito la massima salvaguardia per le aree a maggiore naturalità, valorizzandone le peculiarità, favorendo la relazione e la continuità biologica con i territori limitrofi, privilegiandone la fruizione con percorsi ciclo-pedonali, garantendo inoltre una rete di collegamenti tra i diversi servizi presenti nella Riserva e favorendo l’attività agricola, in particolare di tipo tradizionale e a basso impatto ambientale – afferma Enrica Onorati, Assessore regionale all’Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali – Grazie al Consiglio regionale per l’approvazione del piano dell’area naturale protetta più estesa all’interno del comune di Roma (circa 6.085 ettari) gestita da RomaNatura”.

Red