Home Rubriche City Tips

Coronavirus: cancellato canone di occupazione di suolo pubblico per bar e ristoranti

La misura del Campidoglio per tutto il 2020 a tutela degli esercizi commerciali di Roma

SHARE

ROMA – Il Campidoglio ha cancellato la riscossione del canone di occupazione di suolo pubblico per tutto il 2020 per bar e ristoranti della capitale e per chi gestisce servizi all’interno dei mercati rionali. La notizia della misura a tutela di tutte le attività messe fortemente a dura prova a causa dell’emergenza Coronavirus, è stata data dalla stessa sindaca, Virginia Raggi.

IL PROVVEDIMENTO: UN CONTRIBUTO PER RIPARTIRE

Tutelare bar, ristoranti ed esercizi commerciali di Roma è una nostra priorità. Per questo abbiamo deciso di cancellare, per tutto il 2020, la riscossione del canone di occupazione di suolo pubblico. Una misura pensata per tutte quelle attività che hanno spazi e tavolini all’aperto, ma anche per chi gestisce servizi nei mercati rionali”, specifica la sindaca. “La Giunta Capitolina – seguita la Raggi – ha dato via libera a un provvedimento che, di fatto, offre un sostegno economico di 90 milioni di euro all’intero settore. È un segnale di attenzione e di vicinanza ai nostri piccoli imprenditori e negozianti ma, soprattutto, un investimento sul futuro: l’esenzione dal canone sarà un contributo per ripartire quando l’emergenza sarà cessata, per rilanciare attività economiche fondamentali della nostra città”. La misura adottata dal Campidoglio, ha concluso la sindaca, “fa parte di una serie di strumenti che abbiamo individuato per attenuare i danni all’economia prodotti dall’emergenza Coronavirus. Roma Capitale sta lavorando per superare questo momento e darà una mano alle sue imprese e ai suoi cittadini. Insieme ce la faremo”.

APT