Home Notizie Cronaca Roma

Covid-19: membri della protezione civile esclusi dalla polizza IPA per i dipendenti comunali

Mussolini (Lista Civica con Giorgia) e Rocca (FdI): Il Sindaco Raggi, l’Assessore De Santis e il Commissario straordinario Serino spieghino i motivi di questa ingiustificabile esclusione

SHARE
campidogliocomune

ROMA – “L’Istituto di previdenza ed assistenza per i dipendenti di Roma Capitale (IPA) nei giorni scorsi ha indicato le procedure operative per la gestione dei sinistri Polizza IPA – COVID 19, una polizza attivata con lo scopo di tutelare gli iscritti fino ai 70 anni, in caso di ricovero legato al Covid.  La copertura assicurativa sarà gratuitamente stipulata dall’IPA a favore di tutti i lavori dipendenti e pensionati ma c’è un punto che ha destato non poche perplessità per non dire contrarietà. Al comma 5 del punto 2 della Denuncia di istruttoria infatti si legge: ‘Dichiarazione attestante di non essere membro della Protezione Civile’. Ma perché?”

Dichiarano in una nota Rachele Mussolini consigliere di Roma Capitale e Federico Rocca responsabile romano degli enti locali di Fratelli d’Italia.

“Crediamo che il Sindaco Raggi, l’Assessore De Santis e il Commissario Straordinario Serini debbano fornire una risposta che chiarisca la scelta di escludere il personale in servizio presso la Protezione Civile, in quanto trattasi di dipendenti di Roma Capitale. Una loro esclusione sarebbe grave, ingiustificabile e senza senso, pertanto, chiediamo l’immediata modifica delle procedure di gestione della polizia eliminando il comma che esclude il personale della Protezione Civile, non solo perché non meritano questa disparità di trattamento rispetto ai loro colleghi ma anche in virtù del grande lavoro che stanno svolgendo a sostegno della cittadinanza da quanto è scoppiata la pandemia” concludono Mussolini e Rocca.

Marta Dolfi