Home Notizie Cronaca Roma

Covid-19: test e isolamento per i passeggeri dei bus provenienti da Bulgaria, Romania e Ucraina

La misura prevista dalla Regione Lazio parte da questa mattina al terminal bus di Tiburtina

SHARE

ROMA – Per le passate 24 ore sono stati rilevati 10 nuovi casi i contagi e un decesso nelle Asl del Lazio. Di questi sei sono di importazione, due riguardano cittadini del Bangladesh, uno spagnolo, un caso dalla Turchia, uno dalla Romania e uno da Santo Domingo.

I TEST PER I PASSEGGERI DEI BUS IN ARRIVO A ROMA

Intanto nella giornata di ieri è stata firmata dalla Regione Lazio l’ordinanza per effettuare test ai terminal bus della Capitale. Il provvedimento prevede il test sierologico, su base volontaria, per chi arriva nel Lazio con pullman di linea proveniente da Bulgaria, Romania, Ucraina e, in caso di positività, a test molecolare con tampone nasofaringeo. La misura partirà già nella mattinata di oggi nel terminal della Stazione Tiburtina.

L’ISOLAMENTO FIDUCIARIO

Per le persone che arrivano nel Lazio ma che nei quattordici giorni precedenti hanno soggiornato o transitato in Bulgaria e Romania, anche se asintomatiche, l’ordinanza del Presidente Zingaretti prevede anche che siano sottoposte alla sorveglianza sanitaria e all’isolamento fiduciario per un periodo di quattordici giorni presso l’abitazione o la dimora preventivamente indicata all’atto dell’imbarco. Sono molti infatti gli operatori e le operatrici che effettuano assistenza agli anziani che provengono da questi paesi e che in queste settimane stanno facendo ritorno in Italia. Inoltre per quanto riguarda i vettori del trasporto di linea terrestre, per i passeggeri provenienti dai territori di Bulgaria, Romania, Ucraina devono trasmettere la dichiarazione acquisita prima dell’imbarco, assieme agli orari di arrivo dei mezzi e al numero dei passeggeri all’Azienda Sanitaria Locale Roma 1 per consentire la programmazione delle attività di esecuzione dei test ed il coordinamento e per assicurare la presa in carico della sorveglianza.

I DATI NELLE ASL

Nella Asl Roma 1 un caso nelle ultime 24h e riguarda una donna di rientro dalla Romania. Avviato il contact tracing internazionale.
Nella Asl Roma 2 un caso nelle ultime 24h riguarda una donna individuata al test sierologico e successivo tampone. Un decesso di una donna di 87 anni al Policlinico Umberto I. Nella Asl Roma 3 sono tre i nuovi casi nelle ultime 24h e riguardano due persone di nazionalità del Bangladesh testati al drive-in. Nella Asl Roma 5 dei due nuovi casi nelle ultime 24h uno riguarda una donna con link ad un caso di rientro dalla Spagna e un caso di un uomo individuato in fase di pre-ospedalizzazione a Velletri. Nella Asl Roma 6 si registra un caso nelle ultime 24h di un uomo in fase di pre-ospedalizzazione al Policlinico di Tor Vergata. Infine per quanto riguarda le province sono due i nuovi casi nelle ultime 24h e riguardano la Asl di Rieti e si tratta di un uomo di nazionalità turca con link a casi già noti e isolati e un bambino di Santo Domingo, posta in isolamento la famiglia e in corso l’indagine epidemiologica.

Red