Home Rubriche City Tips

Covid, Stadio Olimpico: dalla Regione Lazio si punta ai 1000 tifosi

Zingaretti: “25 mila persone all'Olimpico? Lo escludo”. D’Amato: “Mi sembra il modo più rapido per tornare a nuovi lockdown”

ROMA – Proseguono le prese di posizione della Regione Lazio in merito alla vicenda del ritorno (parziale) degli spettatori negli stadi. Domenica prossima all’Olimpico potranno entrare mille tifosi per assistere a Roma-Juve, ma gli occhi sono tutti puntati sull’appuntamento del 4 ottobre prossimo con Lazio-Inter. Per questa partita infatti le porte dell’Olimpico potrebbero aprirsi ad alcune migliaia di spettatori.

LE DUE POSIZIONI DEL MINISTERO

Per il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, potrebbero essere addirittura 20 o 25 mila: “Penso che sia possibile, considerando che la capienza dell’impianto è 80 mila. Sempre mantenendo la distanza di sicurezza e – spiega – nel pieno rispetto delle regole”. Il Ministro Speranza, rispetto a quanto espresso dal vice Sileri, ha assunto una posizione molto più cauta, volta soprattutto ad assicurare che si evitino ulteriori stop a servizi essenziali come la scuola: “Prima vogliamo valutare la risposta dei contagi dopo la riapertura delle scuole, che per noi sono più importanti ora”.

Ads

DALLA REGIONE LAZIO

La vicenda si sta trasformando in un vero e proprio scontro, soprattutto dopo le affermazioni dell’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, diramate nel pomeriggio di ieri in una nota: “Ma siamo sicuri che priorità sia riaprire gli stadi con 25 mila spettatori? Mi sembra il modo più rapido per tornare a nuovi lockdown. Attorno a noi città europee stanno attuando o hanno attuato misure restrittive da Londra a Madrid a Parigi – afferma l’assessore D’Amato – Ci siamo già dimenticati gli effetti deleteri che ebbe la partita Atalanta-Valencia allo stadio Meazza di Milano? È una follia. Pensiamo invece a tenere aperte e difendere le scuole e le Università”.  L’appoggio all’assessore arriva anche dal Governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, che replica: “25 mila persone all’Olimpico? Lo escludo. Siamo ancora all’interno di una fase di gestione della crisi del Covid – e ancora – Parliamo di partite che si possono vedere in tv. Ora dobbiamo garantire ai ragazzi e alle ragazze che la scuola e l’Università non si interrompa”.

1000 SPETTATORI PER ROMA E LAZIO

Intanto l’ingresso di 1000 spettatori all’Olimpico per Roma-Juve del 27 settembre e per Lazio-Inter del 4 ottobre è stato assicurato dall’ordinanza firmata dla Presidente Zingaretti. “La presenza di pubblico – si legge nella nota – sarà consentita solo presso i settori in grado di assicurare la permanenza delle persone presso la postazione seduta pre-assegnata per l’intera durata dell’evento. Gli organizzatori dovranno garantire il contingentamento ed il controllo degli ingressi e un’apposita segnaletica sui posti non utilizzabili. Sarà obbligatorio inoltre far rispettare un distanziamento minimo tra le sedute assegnate affinché tra uno spettatore e l’altro vi sia frontalmente e lateralmente, almeno 1 metro e assicurare la presenza di prodotti per l’igiene delle mani per gli spettatori e per il personale, in più punti dello stadio”.

 Red

Previous articleTevere Day 2020: pronta la candidatura a Patrimonio dell’Umanità
Next articleCovid-19: 230 nuovi casi nel Lazio registrati nelle ultime 24 ore