Home Notizie Cronaca Roma

Covid19, Lazio: tutti negativi i primi test salivari nelle scuole

Crescono i dati del Lazio, sono 275 i nuovi positivi rilevati nella giornata di ieri

SHARE

ROMA – Nella giornata di ieri sono tornati a crescere i contagi nel Lazio. Il dato registrato su circa 11mila tamponi è di 275 casi, 128 a Roma. Segnalati anche 4 decessi legati al Covid19 e 133 guariti. Dalla Regione continuano a preoccupare i dati provenienti dalla Asl di Latina, dove sempre nelle scorse 24 ore sono 49 i contagi registrati.

UN CASO IN CAMPIDOGLIO

Dopo essere entrato in Parlamento, il virus è riuscito anche ad insinuarsi nelle stanze di Palazzo Senatorio. È infatti il capo del Gabinetto della Sindaca, Stefano Castiglione, ad essere risultato positivo nelle ultime ore. Dal Campidoglio fanno sapere che la Sindaca si è recata in un ospedale pubblico per effettuare il tampone e rimarrà in autoisolamento in attesa dell’esito dei test. Intanto sono scattate le misure di sanificazione dei locali dell’intero palazzo, in corso già da questa mattina.

I TEST NELLE SCUOLE

Buone notizie sul fronte dei nuovi test salivari partiti dall’IC Grassi di Fiumicio nella giornata di ieri. Il San Camillo ha infatti comunicato che tutti i campioni salivari prelevati dall’equipe scolastica della Asl Roma 3 sono risultati negativi. “La partenza della sperimentazione sul campo è stata molto importante e si è svolta con la collaborazione degli insegnanti, delle famiglie e dell’amministrazione comunale di Fiumicino che desidero ringraziare – ha commentato l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato – Ora proseguirà secondo il programma e, una volta conclusa questa fase sperimentale, il modello verrà esteso in tutte le Asl della regione per i bambini più piccoli”.

LUNGHE CODE AI DRIVE-IN

Sempre in queste ore non sono però mancate le polemiche per le lunghe code che si sono formate ai drive-in per effettuare il tampone. A parlarne sono dirigenti della Lega Fabrizio Santori ed Emiliano Corsi, capogruppo in V Municipio: “Abbiamo raccolto le testimonianze di numerosi cittadini, già messi a dura prova dai sintomi del Covid o comunque influenzati, che dopo 10 ore di fila, stremati, sono riusciti a fare il tampone. Tutto questo accade a uno dei drive in della Asl Roma 2 presso il Centro Carni di viale Palmiro Togliatti, 1200 che ha sostituito il presidio di Via degli Eucalipti – e ancora – Drammatica la situazione del drive in dell’ex Forlanini a Monteverde anche qui ore di coda a bordo della propria auto senza dimenticare quello che avviene al drive in pediatrico con enormi disagi per famiglie e bambini. Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti la smetta di fare il fantasma e molli il doppio ruolo, le scuole chiudono, i drive in al collasso, le liste di attesa per alcune visite specialistiche hanno superato i 14 mesi di attesa”.

I DATI DALLE ASL DI ROMA E DEL LAZIO

Nella Asl Roma 1 sono 56 i casi nelle ultime 24h e si tratta di diciotto casi domiciliari o sono casi con link familiare o contatto di un caso già noto sedici sono casi con link a cluster noti dove è in corso l’indagine epidemiologica. Si registrano due decessi di 64 e 78 anni tutti con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 45 i casi nelle ultime 24h e si tratta di un caso di rientro dal Bangladesh, quattordici i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale e dieci i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 3 sono 27 i casi nelle ultime 24h e si tratta di sedici contatti di casi già noti e isolati e un caso di rientro dalla Lombardia. Nella Asl Roma 4 sono 11 i casi nelle ultime 24h e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono 37 i casi nelle ultime 24h e si tratta di venticinque contatti di casi già noti e isolati. Sette i casi con link ad un battesimo dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 6 sono 39 i casi nelle ultime 24h e si tratta di diciassette contatti di casi già noti e isolati, due casi di rientro dall’Albania, due dalla Romania, due da Malta e uno dalla Polonia. Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Nelle province si registrano 60 casi e due decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono quarantanove i casi e di questi quaranta sono casi con link familiare o contatto di caso già noto e un caso di rientro dalla Puglia. Nella Asl di Frosinone si registrano due casi e si tratta di casi isolati a domicilio. Si registra un decesso di anni 71 con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano otto casi e si tratta di quattro contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Rieti si registra un nuovo caso ed è un contatto di un caso già noto e isolato. Si registra un decesso di 91 anni.

LeMa