Home Notizie Cronaca Roma

Covid19: primi pazienti nella struttura di alto bio-contenimento dello Spallanzani

Sono 20 i nuovi posti di terapia intensiva attrezzati in tre settimane. Consegnati anche 210 ventilatori polmonari a 30 strutture del Lazio

ROMA – Si rafforza la rete di contrasto al Covid 19 nella Capitale. Infatti nella giornata di oggi sono arrivati i primi pazienti nella struttura di alto bio-contenimento dello Spallanzani. Sono 20 i nuovi posti di terapia intensiva messi a disposizione, spiega l’Assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato: “L’Istituto ha avuto a disposizione i locali dalla Protezione Civile Nazionale meno di un mese fa e siamo riusciti ad allestirli con tutte le dotazioni tecnologiche in meno di tre settimane”.

IL PROGETTO

Il progetto è stato reso possibile grazie al finanziamento arrivato dalla Banca D’Italia e con il contributo messo a disposizione di tutte le Regioni italiane. I ringraziamenti dell’Assessore regionale vanno a tutti gli operatori, ai tecnici, “alle maestranze edili, agli elettricisti, ai medici, agli infermieri, agli ingegneri che hanno lavorato ininterrottamente giorno e notte nelle ultime tre settimane per raggiungere l’obiettivo. Com’è nel nostro stile senza trionfalismi, ne proclami”.

Ads

210 RESPIRATORI GRAZIE ALLO UNDP

Questa mattina sono anche stati consegnati 210 ventilatori polmonari per la respirazione assistita a 30 strutture del Servizio Sanitario del Lazio. Le dotazioni sono state reperite grazie alla cooperazione con il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP), e andranno a incrementare i dispositivi già presenti nelle terapie intensive regionali. Le strutture a cui sono destinati i respiratori sono distribuite in tutte le province del territorio regionale.

Red

Previous articleNatale di Roma 2020: tutti gli eventi in programma
Next articleCovid-19, i dati del 21 aprile: sono 80 i nuovi casi nelle Asl e negli Ospedali del Lazio