Home Notizie Cronaca Roma

Estate romana: dal Campidoglio arriva l’iniziativa “L’Isola che non c’era”

Online il bando per 15 manifestazioni culturali ideate e realizzate da giovani in ogni Municipio

Triangle festive decorations and lights

ROMA – È stata approvata dalla Giunta Capitolina una Memoria finalizzata alla realizzazione dell’iniziativa “L’isola che non c’era”, che mira a promuovere la cultura e a incentivare la partecipazione e l’aggregazione giovanile in tutti i Municipi della Capitale. “Con questo avviso pubblico vogliamo incentivare la partecipazione delle associazioni e delle imprese giovanili a un’operazione di rilancio diffuso del territorio e di rivitalizzazione di molti spazi della nostra città, dando allo stesso tempo una risposta alla cosiddetta malamovida”, ha commentato Lorenzo Marinone, delegato del Sindaco per le Politiche Giovanili e Consigliere Pd.

L’INIZIATIVA

L’obiettivo dell’iniziativa promossa dal Campidoglio è quello di creare, durante l’estate, momenti di aggregazione socio-culturale, realizzati da giovani e dedicati ai giovani, anche per contrastare il fenomeno della mala movida, rivitalizzare il tessuto urbano cittadino e rilanciare la vita di quartiere. “Con l’apertura di queste 15 “Isole” la cultura, l’arte, la musica, lo spettacolo, l’enogastronomia saranno quindi al centro di una politica di rigenerazione urbana disegnata secondo la visione della città dei 15 minuti, decongestionando alcuni quartieri e promuovendo la valorizzazione delle zone meno centrali”, seguita il Consigliere Marinone in una nota.

Ads

IL BANDO

L’Amministrazione ha lanciato un avviso pubblico per acquisire progetti per la realizzazione di attività di spettacolo, arte, teatro, musica, cinema, intrattenimento, enogastronomia e di iniziative ludiche, presentati da realtà giovanili under 35. Il miglior progetto presentato in ognuno dei 15 Municipi sarà sostenuto attraverso: l’esenzione del pagamento del canone per l’occupazione di suolo pubblico; un contributo economico (fino a 15mila euro); campagne di comunicazione attraverso i canali istituzionali e altre facilitazioni. Si arriverà quindi all’apertura di 15 “Isole”, spazi e momenti condivisi di aggregazione e rigenerazione urbana. “Con l’avviso si incentiva e favorisce la partecipazione dei giovani che, per il fatto di vivere, lavorare, studiare in un territorio, conoscono bene i relativi punti di forza e di debolezza – ha commentato Andrea Catarci, Assessore al Decentramento, Partecipazione e Servizi al Territorio per la città dei 15 minuti – Una iniziativa importante con cui si vuole portare vitalità nel tessuto urbano guardando al modello della città dei 15 minuti, la città della prossimità, della contemporaneità, dell’inclusione, della partecipazione, una città che ha il proprio senso profondo nella riscoperta dei legami di comunità e del loro valore”.

COME PARTECIPARE

Potranno partecipare all’avviso pubblico le associazioni culturali, le cooperative e gli organismi di imprenditoria giovanile operanti nel settore artistico, culturale o dello spettacolo, in forma singola o associata, presentando un solo progetto per un’unica area. I progetti presentati verranno valutati da un’apposita commissione istituita presso l’Ufficio di scopo delle Politiche Giovanili. Le manifestazioni dovranno avere una durata minima di 30 giorni, anche non consecutivi, e dovranno svolgersi entro il 31 ottobre 2022. Le domande, con allegati i documenti richiesti, dovranno pervenire entro il 6 luglio 2022 (ore 19.00). “Invito tutte le imprese e le associazioni giovanili a partecipare a questa sfida che ci vedrà impegnati, tutti insieme, nella valorizzazione di molte piazze e aree di Roma“, conclude il Delegato del Sindaco.

LE AREE MESSE A BANDO

Dal Campidoglio fanno sapere che durante il percorso ricognitivo i Municipi hanno già individuato le aree dove si svolgeranno le iniziative.

Municipio I: Via Col di Lana tratti da Via Monte Zebio a Viale Mazzini;

Municipio II: Piazzale Ankara;

Municipio III: Parco dei Sassi, Via E. Chiesa – Nuovo Salario;

Municipio IV: Parco Regionale Urbano di Aguzzano – ingresso Largo Paolo Panelli;

Municipio V: Villa Gordiani – lato Via Olevano Romano;

Municipio VI: Area dell’incontro mondiale dei giovani a Tor Vergata;

Municipio VII: Parco 17 aprile 1944 – Monte del Grano;

Municipio VIII: Parco Sbragia;

Municipio IX: Piazzetta Rossa in Largo Cannella;

Municipio X: Piazza Capelvenere;

Municipio XI: Piazza Fabrizio De André;

Municipio XII: Largo Federico Caffè;

Municipio XIII: Parco Commendone – Torrevecchia;

Municipio XIV: Parcheggio Via Cesare Castiglioni;

Municipio XV: Via Tieri/Via Bragaglia.

Red

Previous articleMunicipio VIII, rifiuti: la Lista Calenda torna a chiedere un Centro di Raccolta
Next articleCovid-19: nel Lazio sono 7.549 i nuovi positivi