Home Notizie Cronaca Roma

Giornata del Ricordo: tanti gli appuntamenti in programma in tutta la città

Dalle Celebrazioni in Campidoglio fino agli eventi organizzati in Municipio IX. Tante iniziative che proseguiranno anche nelle prossime settimane

ROMA – Diverse le iniziative organizzate per la Giorno del Ricordo del dramma delle Foibe e dell’Esodo degli istriani, fiumani e dalmati. Gia nella mattinata di oggi alle ore 10.00 il Sindaco Roberto Gualtieri, assieme a Donatella Schürzel, ha deposto una corona di fiori presso l’Altare della Patria: “Coltivare la memoria è fondamentale per rendere davvero giustizia alle vittime e ai familiari e assicurare la pace alle future generazioni”, ha commentato il primo cittadino.

LA CELEBRAZIONE IN CAMPIDOGLIO

Successivamente le celebrazioni si sono spostate nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, con interventi di Donatella Schürzel, Giovanni Stelli (Presidente Società di Studi Fiumani; Marino Micich (Direttore dell’Archivio Museo Storico di Fiume), Ester Capuzzo (docente universitaria, membro dell’Istituto del Risorgimento) e la testimonianza della medaglia d’oro olimpica ed esule da Fiume Abdon Pamich. A fare gli onori di casa, oltre al Sindaco Gualtieri anche la Presidente dell’Aula Giulio Cesare, Svetlana Celli: “Ricordare gli eventi che hanno condizionato il nostro recente passato non è una opzione, una facoltà, una scelta. Ma costituisce un obbligo, un dovere morale che serve a preservare la verità storica di quanto accaduto – ha commentato la consigliera in una nota – Una responsabilità alla quale siamo chiamati tutti nei rispettivi ruoli, a partire dalle istituzioni che devono mettere in campo tutte le azioni possibili affinché non cali mai l’oblio su avvenimenti che hanno segnato la vita del nostro Paese. Abbiamo quindi il dovere di trasmettere la memoria ai più giovani per costruire una società più giusta. Per evitare gli orrori del passato. Per non restare indifferenti“.

Ads

GLI APPUNTAMENTI IN MUNICIPIO IX

Successivamente le celebrazioni saranno svolte presso il Senato della Repubblica alle 16.00 e trasmesse in diretta sui canali Rai. Nella giornata di domani 11 febbraio invece ci saranno diverse celebrazioni sul territorio del Municipio IX, dove è presente il quartiere Giuliano Dalmata. Alle 9.30 si terrà un Consiglio Municipale straordinario online alla presenza del presidente, dei consiglieri municipali con interventi dei rappresentanti delle associazioni. Alle 15:15 Verrò deposta una corona di fiori al Monumento ai Martiri delle Foibe (piazzale della stazione Laurentina della metro), alla presenza del presidente della Regione Lazio Zingaretti, del sindaco di Roma Gualtieri, del presidente del IX Municipio Di Salvo e dei rappresentanti di tutte le associazioni. A seguire ci sarà una passeggiata fino al Monumento ai Caduti Giuliano Dalmati (Cippo carsico sulla Laurentina) con una nuova deposizione. La giornata terminerà con l’omaggio al Monumento all’Esilio in Piazza Giuliani e Dalmati.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Le celebrazioni del Giorno del Ricordo proseguono anche nelle prossime settimane. Mercoledì 16 febbraio alle ore 11:30 si terrà una Conferenza online presso la Biblioteca Elsa Morante, con la partecipazione di Donatella Schürzel, Marino Micich e del poeta ed esule Gianclaudio de Angelini. Venerdì 18 febbraio alle ore 17:00 ci sarà una Conferenza online ed in presenza presso la Casa del Ricordo in Via San Teodoro 72, dal titolo “Il Giorno del Ricordo: foibe, esodo e dopoguerra al confine orientale”. L’iniziativa è stata organizzata congiuntamente dal Comitato di Roma ANVGD e della Società di Studi Fiumani. Infine venerdì 25 febbraio alle 17:00 presso la Biblioteca San Marco in Via F.lli Reiss Romoli 27, verrà presentato il libro “Da profugo istriano a leader sindacale”, con Aldo Pugliese (sindacalista e presidente del Comitato di Taranto ANVGD), Giorgio Benvenuto (sindacalista e politico) e Donatella Schürzel.

Red

Previous articleNuove procedure e minori tempi di attesa per Carte d’Identità e cambi di residenza
Next articleFonte Laurentina, fuga di gas: Laurentina ancora chiusa e tanti residenti senza luce e gas