Home Notizie Cronaca Roma

Il Ponte della Magliana è stato riaperto

Rispettati i tempi previsti per gli interventi di riqualificazione

SHARE

MAGLIANA – La mattina del 3 aprile il Ponte della Magliana è stato riaperto al transito in entrambi i sensi di marcia dopo la fine della terza e ultima fase dei lavori di riqualificazione. La chiusura dei cantieri è arrivata nei tempi annunciati dal Campidoglio che, nei mesi scorsi, aveva dichiarato di voler completare l’intervento prima della gara di Formula E all’EUR del 10 e 11 aprile.

Sono stati conclusi, come da cronoprogramma, gli ultimi interventi sulla sede stradale, sui giunti di dilatazione e sulla segnaletica, coordinati dal Dipartimento Lavori Pubblici. Nelle settimane scorse sono state invece completate le operazioni sulla parte strutturale del ponte, sostituite tutte le barriere di sicurezza, riqualificata la rete idraulica con l’impermeabilizzazione della struttura. Tra gli interventi messi in campo anche la riqualificazione di alcuni tratti del Viadotto della Magliana con il rifacimento dell’asfalto in direzione del centro città e via del Cappellaccio, la verniciatura dei parapedonali, il rifacimento del tappeto dei marciapiedi e la bonifica del sistema idraulico.

Pensate per 50 anni non si è fatta quasi nessuna manutenzione. Abbiamo avviato i lavori e ci siamo impegnati per completarli velocemente, sfruttando al massimo queste settimane di traffico limitato per la zona rossa – ha commentato la Sindaca Raggi – Lo abbiamo fatto anche in vista del gran Premio di Formula E e di altri importanti grandi eventi come gli Europei di Calcio a giugno. È una bella notizia per la città e per tutto il quadrante sud visto che abitualmente il Ponte della Magliana viene percorso da migliaia di cittadini per raggiungere l’Aeroporto di Fiumicino o per entrare a Roma”.

Molto discusse, soprattutto per alcuni pali di sostegno che sporgono sulla ciclabile, le nuove barriere protettive. Queste, come spiegano dal Campidoglio, sono state installate per la prima volta in area urbana: “Barriere protettive per i veicoli, pedoni e ciclisti che di solito vengono utilizzate sulla rete autostradale. Siamo sempre attenti alle nuove sperimentazioni e a tutto ciò che può migliorare la sicurezza dei cittadini sulle nostre Infrastrutture”, ha commentato l’assessora alle Infrastrutture Linda Meleo. Che poi in risposta alle critiche ha aggiunto che le barriere, dal lato della ciclabile, saranno rivestite in gomma.

Red