Home Notizie Cronaca Roma

Monte Stallonara: l’Assemblea Capitolina annulla la Convenzione

Montuori: “Ripristiniamo le regole a tutela dei cittadini per evitare che le agevolazioni pubbliche concesse si trasformino in strumento di speculazione”

SHARE

MONTE STALLONARA – Nella giornata di ieri l’Assemblea Capitolina ha votato all’unanimità la delibera con la quale si annulla la convenzione a favore della “Sviluppo Immobiliare S.r.l.”, all’interno del piano di zona di Monte Stallonara. Nello stesso testo si predispone anche la successiva acquisizione degli immobili al patrimonio capitolino.

CONTRO LA SPECULAZIONE

Già nel novembre dello scorso anno la Regione Lazio aveva revocato il finanziamento pubblico a causa della violazione del prezzo di cessione degli immobili, oltre a causa dell’utilizzo di intermediari per l’assegnazione. “Continuiamo a lavorare a tutela del pubblico interesse su immobili che sono nati per favorire lo sviluppo di politiche abitative di interesse sociale sviluppate per rispondere ai bisogni di un ceto medio non in grado di accedere al mercato libero della casa, né in possesso dei requisiti per il diritto all’Edilizia Residenziale Pubblica – dichiara l’assessore all’Urbanistica Luca Montuori – Nel tempo però questo sistema è sfuggito al controllo divenendo testimonianza di gravi tradimenti della propria stessa finalità pubblica, permettendo il verificarsi di situazioni illecite, dal profilo criminoso, perpetrate ai danni di cittadini, delle Amministrazioni coinvolte e dello Stato, nella compravendita o nella locazione di questi immobili. Molti casi sono stati denunciati dagli stessi cittadini nelle sedi competenti, sono stati anche discussi nelle aule dei Tribunali e sono ancora in corso indagini e processi per stabilire le eventuali responsabilità Con questo ulteriore atto ripristiniamo le regole a tutela dei cittadini per evitare che le agevolazioni pubbliche concesse si trasformino in strumento di speculazione”.

IL LAVORO IN COMMISSIONE

Sulla vicenda è poi intervenuto il presidente della Commissione Urbanistica, il consigliere penta-stellato Carlo Maria Chiossi: “La delibera che abbiamo approvato oggi in Assemblea Capitolina è un altro risultato importante sul fronte dei piani di zona. Un atto fondamentale a tutela dei cittadini romani che sono stati truffati, che si aggiunge alle delibere di decadenza già approvate tra il 2017 e il 2019, delibere che, ricordiamo, sono frutto sia di una precisa volontà politica dell’amministrazione M5S che del grande lavoro di verifica sulle convenzioni stipulate in passato fatto dagli uffici capitolini, che con la Commissione Urbanistica abbiamo seguito e monitorato”.

Red