Home Notizie Cronaca Roma

Municipio VIII: primi interventi sul verde, ma restano molte criticità

Riapre l’area verde di viale Londra, ma gli interventi sul territorio proseguono con lentezza

SHARE

MUNICIPIO VIII – Pian piano qualcosa inizia a muoversi, anche se il ritorno alla normalità sembra ancora lontano. L’area del Parco di Tor Marancia con accesso da Viale Londra a breve sarà riaperta e potrà tornare alle amorevoli cure dei cittadini del CdQ Grotta Perfetta. La segnalazione della chiusura del parco, non rientrato tra le aree da riaprire il 4 magio (proprio perché in carico ai cittadini), aveva immediatamente fatto mobilitare i residenti che in questi giorni non hanno mai smesso di chiedere interventi e spiegazioni. “Dopo i nostri solleciti – spiegano dal CdQ in un post su Facebook – il Servizio Giardini è in azione al Parco Tormarancia Afa2. Finalmente dopo tante incertezze il Parco riapre. Dopo l’intervento di sfalcio i volontari del nostro CDQ effettueranno una sistemazione complessiva delle aree ormai piene di rifiuti e con gli ombreggianti da ripristinare”. I cittadini non hanno però intenzione di abbassare la guardia, e puntano a mantenere alta l’attenzione su tutte le aree verdi del quartiere.

TANTE LE AREE SU CUI INTERVENIRE

Situazioni simili sono però rilevate in ogni angolo del Municipio VIII, con tantissime aree lasciate ancora senza interventi. Un piccolo elenco lo ha fatto in questi giorni la consigliera del Pd, Eleonora Talli, cercando di raccogliere alcune delle segnalazioni che le sono arrivate: “Le aree verdi vicino Viale Giustiniano Imperatore e Via Galba, Piazza dei Navigatori, Largo Loria, il Punto Verde Qualità di Via Mosca e via Calderon de la Barca, le aree intorno al Forte Ardeatino, oppure l’ex Punto Verde di Via Malfante – spiega la consigliera – Troppe sono le aree trascurate e nell’ottica della riapertura il dipartimento ambiente di Roma Capitale avrebbe dovuto preventivare interventi di sanificazioni e di sfalcio dell’erba”.

PROSEGUONO LE MANUTENZIONI

Una situazione segnalata già prima della riapertura anche dall’Assessore all’Ambiente municipale, Michele Centorrino, che ora torna a sottolineare come pian piano si stia cercando di riportare le aree verdi in sicurezza: “Sono iniziati i lavori di sfalcio a parco Albani e a viale Londra con la riapertura di Afa2 della Tenuta di Tor Marancia restituendola alla cittadinanza e alle preziose cure del CdQ Grotta Perfetta ed è stato eseguito lo sfalcio del parco di via Duccio da Boninsegna ad Ottavo Colle – e ancora – Ne mancano moltissimi, arriveremo a farli tutti e si sta spingendo al massimo per recuperare ma il trattore è solo uno e la radiprato anche. Voglio però ringraziare i pochissimi operatori del Servizio Giardini per il lavoro intrapreso”.  La situazione emergenziale in cui ci si è trovati non fa che rendere palese la necessità di investire sulla manutenzione di queste aree: “Per fare meglio e prima continueremo a chiedere al Comune, più mezzi e più uomini, che impegnino finalmente somme necessarie per il verde uscendo fuori dall’emergenza e passando alla programmazione – conclude Centorrino – Per molti dopo quattro anni sembra un sogno, ma noi continueremo ad impegnarci perché il Comune ci ascolti”.

Red