Home Notizie Cronaca Roma

Nuovi roghi nel campo di Castel Romano

Nonostante il presidio h24 della Polizia continuano i roghi di rifiuti

SHARE

CASTEL ROMANO – Ancora roghi nel campo nomadi di Castel Romano. Nonostante il presidio delle forze dell’ordine, dopo l’incendio scoppiato ieri, anche questa mattina un nuovo rogo di rifiuti ha colpito l’area del campo. Sul posto sono intervenute diverse unità dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile.

NUOVI ROGHI

Molte le critiche provenienti da centro destra alla gestione di questa situazione di crisi. “Ennesima nube nera proveniente dal campo nomadi di Castel Romano che in questi giorni ha già generato parecchie preoccupazioni tra i cittadini dei quartieri limitrofi – affermano Daniele Catalano Coordinatore Lega Giovani Roma e Matteo Bernardini Coordinatore Lega Giovani IX Municipio – Serve una seria presa di posizione da parte delle istituzioni, da quelle locali alle forze dell’ordine, non possiamo assistere inermi a questi fenomeni di potenzialmente dannosi per la salute dei romani. Chiediamo come per il Campo Candoni la chiusura immediata di questo campo”.

IL FUTURO DEL CAMPO

Critiche sono arrivate anche nei confronti delle dichiarazioni degli ultimi giorni della Sindaca Raggi e del Presidente Zingaretti. Da Fdi il responsabile regionale Federico Rocca, parta di Istituzioni impotenti “dinnanzi agli atti illegali di questi delinquenti è disarmante. Inoltre apprendiamo che il campo sarà chiuso ma spostato a Santa Palomba, quindi il problema viene solamente spostato a danno di altri cittadini. È ora di dire basta, la cittadinanza non ne può più, i campi rom devono essere chiusi definitivamente nel più breve tempo possibile e bisogna impedirne la realizzazione e la costituzione di nuovi. Solo così riusciremo a risolvere il problema, altrimenti continueremo a vivere e a subire tante altre situazioni come questa”.

Red