Home Notizie Cronaca Roma

Ottavo Colle: Mons. Paolo Lojudice sarà ordinato Cardinale il 28 novembre

Negli anni Novanta è stato vice parroco della San Vigilio ad Ottavo Colle. Nel quartiere sono in molti a ricordarlo con affetto

SHARE

ROMA – Durante l’Angelus di domenica scorsa il Santo Padre ha annunciato l’ordinamento di 13 nuovi cardinali. Il prossimo 28 novembre, alla vigilia della prima domenica di Avvento, terrò un Concistoro per la nomina di tredici nuovi Cardinali – ha detto Papa Francesco – Preghiamo per i nuovi Cardinali, affinché, confermando la loro adesione a Cristo, mi aiutino nel mio ministero di Vescovo di Roma, per il bene di tutto il santo popolo fedele di Dio”. Tra i tredici alti prelati, provenienti da ogni parte del mondo, c’è un nome che non può non saltare all’orecchio di tanti cittadini del quartiere Ottavo Colle, che hanno frequentato la parrocchia di san Vigilio.

UN CARDINALE DA OTTAVO COLLE

Si tratta di Mons. Augusto Paolo Lojudice, oggi Arcivescovo di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino, ma negli Novanta (dal 1992) vicario parrocchiale proprio in via Paolo di Dono a San Viglio. Donpa’, così lo ricordano alcuni dei giovani (ormai adulti) del quartiere, negli anni è stato Vescovo ausiliare di Roma (nominato da Papa Francesco nel 2015) e successivamente Arcivescovo di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino (dal 2019 sempre su nomina del Pontefice).

IL RICORDO DEL QUARTIERE

Sono molti nel quartiere a ricordare Don Paolo con affetto. Tra i tanti cittadini, più o meno giovani che serbano un ricordo del vice parroco, c’è anche il consigliere municipale del Pd, Luca Gasperini, da sempre legato alla San Vigilio. “La notizia mi ha fatto particolarmente piacere. Conosco Don Paolo da tanti anni, fin quando da ragazzo frequentavo la parrocchia, e ricordo sempre con molto piacere il tempo passato con lui alla San Vigilio. È una persona della quale ho immensa stima. Si è sempre speso per la città di Roma ricordando quanto fosse importante il tema dell’integrazione – conclude Gasperini – Rivolgo a lui i miei più sentiti auguri ringraziandolo per quanto sicuramente farà per le comunità future che incontrerà nel suo cammino”.

GLI AUGURI DEL MUNICIPIO VIII

Su questa nomina è intervenuto con un post anche il minisindaco del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri, che ricorda anche l’investitura cardinalizia di Don Enrico Feroci, per anni presidente della Caritas di Roma: “due persone che si sono spese nella nostra città fino all’ultimo dalla parte dei più fragili, dei più deboli, mettendo il proprio corpo e la propria intelligenza al servizio della solidarietà, perché il loro impegno fosse strumento di emancipazione e non di mero assistenzialismo e sempre in prima fila per stigmatizzare la poca attenzione della politica nella costruzione di una città e di una società inclusiva, fatta di diritti per tutti e tutte – e ancora – Due voci straordinarie per il mondo cattolico e per quello laico a cui la nostra città deve molto”.

LeMa