Home Notizie Cronaca Roma

Regione Lazio: il 20 aprile riapriranno le librerie, queste le regole da seguire

La Regione pubblica un decalogo per la riapertura: regole e indicazioni per evitare il contagio

SHARE
libri-usati

REGIONE LAZIO – Nel Lazio le librerie potranno riaprire i battenti a partire dal 20 aprile, mantenendo però alta l’attenzione alle misure di sicurezza e prevenzione del contagio. A tal fine la Regione ha adottato, dopo averlo condiviso con i rappresentanti dei librai del Lazio, un vademecum in dieci punti per aumentare gli standard di sicurezza per gli esercenti, i dipendenti e i clienti.

LA RIAPERTURA DELLE LIBRERIE

La proroga dell’apertura al 20 aprile, fanno sapere dalla Regione,  è stata pensata proprio per permettere una ripresa dell’attività con standard di sicurezza aumentati e a questo mirano le misure del decalogo come, ad esempio, l’obbligo del mantenimento del distanziamento interpersonale e dell’utilizzo di dispositivi per coprire naso e bocca e dei guanti monouso da parte del personale e dei clienti, la regolare pulizia e aerazione dei locali e la messa a disposizione della clientela di sistemi per la disinfezione delle mani e guanti monouso.

REGOLE E SICUREZZA

Nel testo, oltre al mantenimento del distanziamento interpersonale in tutte le attività del personale e dei clienti, si punta alla garanzia di pulizia e igiene ambientale (con frequenza almeno due volte al giorno ed in funzione dell’orario di apertura), oltre che alla garanzia di una adeguata aereazione naturale e del ricambio d’aria. Viene sottolineata la necessità dell’utilizzo delle mascherine e dei guanti monouso da parte del personale, assieme alla disponibilità di sistemi per la disinfezione delle mani all’ingresso e all’uscita della libreria, accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento. All’ingresso dovranno esserci anche guanti monouso a disposizione dei clienti, che dovranno indossarli durante tutto il tempo di permanenza all’interno della libreria, assieme a dispositivi per coprire naso e bocca.

L’ACCESSO ALLE LIBRERIE

Gli accessi nei locali saranno scaglionati e regolamentati. In locali fino a quaranta metri quadrati potrà accedere una persona alla volta, oltre a un massimo di due operatori; mentre per le librerie di dimensioni superiori, l’accesso sarà regolamentato in funzione degli spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita.

Red