Home Notizie Cronaca Roma

Rifiuti: la raccolta potrebbe entrare in crisi a Pasqua

Con lo stop al conferimento dei rifiuti nella discarica di Roccasecca dal 1° aprile il sistema regionale potrebbe andare in crisi in pochi giorni

ROMA – Il sistema rifiuti del Lazio potrebbe andare in crisi proprio durante le festività pasquali. Il motivo è la possibile chiusura della discarica di Roccasecca. L’impianto fa capo alla Mad Srl, la società dell’imprenditore Valter Lozza raggiunto da una misura di custodia cautelare per l’inchiesta sulla discarica di Monte Carnevale, assieme alla dirigente regionale Flaminia Tosini.

LA CHIUSURA DI ROCCASECCA

La società ha fatto sapere che dal 1° aprile la discarica non potrà più accogliere rifiuti a causa dell’esaurimento delle volumetrie disponibili. Infatti, proprio per l’inchiesta che ha coinvolto il titolare della Mad Srl, il Comune di Roccasecca ha chiesto la revoca dell’ampliamento della discarica. Stop quindi ai rifiuti provenienti da Roma, Latina e Frosinone, che rischiano di restare in strada.

Ads

IL SISTEMA IN BILICO

Il sistema rifiuti del Lazio potrebbe entrare in crisi proprio durante le festività pasquali. Infatti la società E. Giovi che ad oggi gestisce i due impianti TMB (trattamento meccanico biologico) di Malagrotta ha già fatto sapere che come conseguenza della chiusura della discarica di Roccasecca dovrà fermare temporaneamente una delle due linee di trattamento. Il motivo è l’impossibilità di conferire in discarica i rifiuti trattati che rischiano di restare nelle zone di trasferenza. Stessa situazione anche per la SAF di Frosinone che ha comunicato all’AMA che non potrà più ricevere le 200 tonnellate di indifferenziata provenienti da Roma.

IL COMMENTO DEL COMUNE DI ROMA

L’assessora ai Rifiuti del Comune di Roma, Katia Ziantoni, ha commentato la vicenda della chiusura della discarica di Roccasecca, guardando alla Regione Lazio per una soluzione: “Questa situazione si ripercuoterà sulla raccolta dei rifiuti in tutti le città del Lazio, perché a partire dal 1 aprile la discarica di Roccasecca non riceverà più gli scarti provenienti dagli impianti di trattamento dislocati nelle province di Roma, Latina e Frosinone, che quindi a loro volta potranno accogliere meno rifiuti provenienti dai Comuni. Abbiamo chiesto alla Regione Lazio di intervenire prontamente per trovare una soluzione ai problemi di smaltimento ed evitare una crisi a livello regionale”.

LA RIUNIONE IN REGIONE

Dalla Regione è stata annunciata una riunione per martedì nella sede della Giunta Regionale. Si tratta di un incontro tecnico volto a fronteggiare la situazione “riguardante i rifiuti sorta in seguito alle comunicazioni della MAD per esaurimento IV invaso e ritardo nella conclusione dei lavori per l’apertura del V di Rocca Secca – si legge in una nota della Pisana – Sarà inoltre valutata la richiesta di Roma capitale di aumentare i conferimenti nell’impianto di Rocca Cencia”.

LeMa

(Foto di repertorio)

Previous articleLaurentina: sul Corridoio della Mobilità anche le linee non elettriche
Next articleCovid-19: da domani il Lazio torna in zona arancione