Home Cultura Cinema

Roma: chiuse fino al 3 dicembre mostre e musei, proseguono le iniziative online

SHARE

Dal 6 al 9 novembre, tra le diverse attività, “Viaggi nei paraggi” per scoprire le culture di Roma, il concerto di Santa Cecilia diretto dal Maestro Pappano. La performance Table Top Shakespeare e incontri e lezioni in livestreaming dal Dipartimento di Fisica dell’Università La Sapienza di Roma

ROMA – Come previsto dal DPCM del 3 novembre 2020, fino al 3 dicembre prossimo, sono sospesi mostre e servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura su tutto il territorio nazionale e dunque anche a Roma. Prevista anche la chiusura degli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto. Proseguono poi gli appuntamenti digital che si possono seguire sul  sito www.romarama.it.

Tra le attività dal 6 al 9 novembre in partenza diverse nuove manifestazioni dei bandi EUREKA! ROMA 2020-2021-2022 ed ESTATE ROMANA 2020-2021-2022, come un viaggio – virtuale – alla scoperta di altre culture e luoghi lontani pur rimanendo nella propria città. È il progetto di Viaggi nei paraggi dell’associazione Open City Roma, al via da venerdì 6 al 22 novembre. Tra manifesti parlanti, esplorazione sonore e tour virtuali, ecco l’opera Portale effimero del duo artistico ROBOCOOP: centinaia di manifesti sparsi per la città con un QRcode permettono di accedere ogni giorno a un video dell’Istituto Luce sui viaggi dei romani: dalla settimana bianca al Terminillo alla villeggiatura estiva a Roccaraso. Il viaggio prosegue con Sonar Live: utilizzando la mappa virtuale sul sito (https://www.viaggineiparaggi.it/sonar-live.html) è possibile intraprendere un percorso tra i suoni e la storia attraverso le 17 Porte delle Mura Aureliane, sia andando nei luoghi indicati che rimanendo a casa. Domenica 8 alle ore 18 l’appuntamento è sul sito www.viaggineiparaggi.it per il tour virtuale Viaggio in Egitto, realizzato in collaborazione con l’Accademia d’Egitto. Attraverso la visita virtuale ad alcuni obelischi (Agonale, Pantheon, Minerva, Piazza del Popolo, Montecitorio – Gnomone della meridiana di Augusto, Quirinale) si approfondisce lo stretto rapporto tra la cultura romana ed egizia.

Venerdì 6 alle ore 20,30 un nuovo appuntamento con la Stagione Sinfonica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, in diretta su Rai Radio Tre e in live streaming su raicultura.it. Sotto la direzione di Antonio Pappano, l’Orchestra accompagna al piano una delle stelle più luminose del panorama internazionale, l’italianissima Beatrice Rana. Il Concerto per pianoforte in la minore di Schumann che la vede protagonista è considerato uno dei brani più rappresentativi della complessa personalità musicale del compositore. Atmosfera completamente diversa nella Kammersymphonie op. 9, in cui Arnold Schönberg rompe il legame con il passato, mentre il programma si conclude con l’energia trascinante della Sinfonia n. 35 di W.A. Mozart, Haffner.

Un’originale rappresentazione di William Shakespeare – in streaming – è quanto propone Romaeuropa Festival questo weekend: le opere teatrali del grande drammaturgo condensate in performance di 40-60 minuti, sviluppate su un tavolo di un metro quadrato e rappresentate attraverso l’uso di banali oggetti quotidiani tra righelli, spugne e bottigliette. È Table Top Shakespeare, la performance del collettivo inglese Forced Entertainment in scena alle ore 21 sul sito www.romaeuropa.net, che venerdì 6 ha in calendario Troilus and Cressidasabato 7 As You Like it domenica 8 Othello.

LO SPAZIO, IL TEMPO, OLTRE LO SPAZIO E IL TEMPO… è la manifestazione di Teatro Mobile che attraverso un ricco calendario di incontri apre alla città di Roma (e agli abitanti della rete) uno dei luoghi più rappresentativi della ricerca nazionale e internazionale: il Dipartimento di Fisica dell’Università La Sapienza di Roma (Sul sito di Teatro Mobile https://bit.ly/2Jzl3Kj tutti gli appuntamenti). Venerdì 6 alle ore 16,30 è in calendario Viaggio nel dipartimento di fisica parlando di spazio a cura di Giovanni Organtini; mentre sabato 7 dalle ore 16 sarà presentata l’apertura virtuale della Facoltà di Ingegneria di San Pietro in Vincoli. Lunedì 9 alle ore 17,30 si parla di Spazio con Paolo Camiz, Roberto Capuzzo Dolcetta e Guido Martinelli e gli interventi di Claudio Libero Pisano.

La Casa del Cinema prosegue gli appuntamenti on line anche nel weekend, tra cui le prime di due puntate di E il cinema cambiò il mondo (venerdì 6 e domenica 8, alle ore 11): il viaggio nella storia rivoluzionaria della settima arte ideato dal direttore Giorgio Gosetti.

Una Call aperta rivolta ad aspiranti fumettiste e illustratrici in erba under 13 è la proposta di Bande de Femmes – Festival di fumetti e illustrazioni, in collaborazione con Biblioteche di Roma e realizzato da Libreria Tuba. Per poter usufruire di una formazione gratuita di 20 ore con l’illustratrice Luisa Montalto c’è tempo fino al 10 novembre per candidarsi.  Basta scrivere una mail a bandedefemmes@gmail.com e allegare copia della carta d’identità (requisito richiesto avere tra 10 e i 13 anni) e l’autocertificazione della domiciliazione nella zona di Roma con CAP 00176.

Tornano gli incontri dell’edizione 2020 di LUCE SULL’ARCHEOLOGIA in diretta streaming dal palcoscenico del Teatro Argentina per continuare il viaggio nell’immenso racconto d’arte e storia della Capitale. Domenica 8 il primo appuntamento – nello spazio virtuale del Teatro di Roma (sito web, Facebook e YouTube) – è ROMA, IL LAZIO DEI CICLOPI E LO SGUARDO DEI GRECI con gli interventi di Annalisa Lo Monaco (Archeologia Classica – Università di Roma La Sapienza), Antonio Marchetta (Lingua e Letteratura Latina – Università di Roma La Sapienza e Socio Ordinario dell’Istituto Nazionale di Studi Romani) e Massimiliano Valenti (Topografia antica – Università della Tuscia-Viterbo). Introduce e presenta Massimiliano Ghilardi (Direttore Istituto Nazionale di Studi Romani e Segretario Generale dell’Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia Storia e Storia dell’Arte in Roma).

Prosegue on line la programmazione di RIF – Museo delle Periferie, il ciclo di incontri incentrato sul tema della metropoli contemporanea previsto al Teatro di Tor Bella Monaca. Domenica 8 alle ore 11, in diretta sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/MuseodellePeriferie l’incontro è con Francesco Careri: si parla dell’idea di trasformare il patrimonio dismesso in una rete di Case ricche di diversità, dove le competenze di tutti siano risorse da condividere per il bene comune.

Red