Home Rubriche City Tips

Roma: con il Covid salta la Befana a Piazza Navona

Dopo il mercato domenicale di Porta Portese, anche lo storico mercato natalizio è stato bloccato per le norme anti-covid

SHARE
piazzanavona befana repertorio

ROMA – Le misure dell’ultimo Dcpm varato dal Governo portano con loro alcuni divieti che rischiano di cambiare sensibilmente le abitudini dei romani nei prossimi mesi. Arriva infatti lo stop alla Befana in piazza Navona.

STOP ALLA BEFANA IN PIAZZA NAVONA

La tradizionale festa natalizia negli ultimi anni ha collezionato una serie di problemi e riduzioni, ora c’è anche il Covid a pesare sul futuro di questa manifestazione. Non sono infatti bandi o decisioni errate da parte dell’amministrazione ad impedire il mercato natalizio, ma l’impossibilità di assicurare le norme anti-contagio. Il Comune infatti ha deciso la sospensione della Festa della Befana in Piazza Navona, si legge in una nota, in attuazione delle disposizioni sanitarie nazionali per il contenimento dei contagi e su richiesta di 33 operatori titolari di concessione. “Il tutto – spiegano dal Campidoglio – in conformità al DPCM del 3 novembre 2020, che vieta sagre e manifestazioni fieristiche di ogni genere, e in considerazione del prolungamento dello stato di emergenza sanitaria nazionale disposto dal Governo fino al 31 gennaio 2021”.

LA DECISIONE DEL COMUNE

La festa in Piazza Navona sarebbe dovuta iniziare il 1 dicembre (fino al 6 gennaio), mentre la scadenza delle norme in vigore con il nuovo Dcpm è fissata per il 3 dello stesso mese. Evidentemente il Campidoglio ha preferito evitare l’organizzazione della manifestazione con il rischio, nemmeno troppo lontano, di nuove restrizioni e chiusure. Inoltre il mercato, spiegano dal Comune: “Sarebbe stato compromesso dall’adozione delle prescrizioni anti-covid in fatto di contingentamento dei flussi di visitatori, assembramenti in coda e soste ridotte davanti ai banchi – e ancora – Gli stessi operatori, inoltre, hanno comunicato l’impossibilità di approvvigionarsi dai fornitori dei prodotti da vendere”.

Red