Home Rubriche City Tips

Roma, coronavirus: il Codacons chiede lo stop della movida alle ore 18

Dall’associazione dei consumatori arriva la richiesta di un’ordinanza della Sindaca per limitare l’orario di apertura di bar e ristoranti

SHARE
movida-alcolici2

ROMA – Sono i luoghi della movida romana a preoccupare i membri del Codacons che hanno chiesto alla Sindaca Raggi di varare un’ordinanza per limitare gli orari di apertura dei locali.

CHIUSURA ANTICIPATA

Bar e ristoranti chiusi alle ore 18.00. è questa la richiesta avanzata dal Codacons. L’Associazione dei consumatori si è rivolta alla Sindaca Raggi: “Nella capitale nelle zone della movida è impossibile far rispettare le distanze minime tra le persone, e i giovani si accalcano l’uno sull’altro dentro e fuori dai locali, mettendo a repentaglio la loro salute e quella pubblica e incrementando il rischio di contagi”, ha dichiarato il presidente Carlo Rienzi.

LUOGHI DELLA MOVIDA ANCORA AFFOLLATI

Una situazione definita ‘pericolosissima’, sono invece riferite allo scorso fine settimana le molte immagini dei tradizionali luoghi della movida romana presi d’assalto da molte comitive: “Una situazione pericolosissima – seguita Rienzi – alimentata dall’incoscienza dei più giovani che rischiano di danneggiare l’intera collettività”.

L’ORDINANZA RICHIESTA

“Per tale motivo – concludono dal Codacons – e di fronte all’impossibilità pratica di garantire le distanze di sicurezza tra le persone, chiediamo al sindaco di varare una ordinanza con cui disporre la chiusura di tutti i locali pubblici come bar e ristoranti alle ore 18, e di vietare assembramenti di persone prevedendo sanzioni pesantissime per i trasgressori”.

Red