Home Rubriche City Tips

“Roma cura Roma”: centinaia di interventi in programma per il 2 aprile

Una giornata di cura nei confronti della Capitale cui parteciperanno 375 associazioni impegnate in oltre 400 iniziative in tutta la città

ROMA – “Roma cura Roma – Tutta mia la città” è l’evento dedicato alla cura collettiva di strade, piazze e aree verdi in tutta la città che si svolgerà sabato 2 aprile, voluto da Roma Capitale e coordinato dall’assessora all’Agricoltura, Ambiente e ciclo dei Rifiuti Sabrina Alfonsi.

I NUMERI DELL’INIZIATIVA

Sono 375 le associazioni che hanno aderito per un totale di quasi 450 iniziative. Tra le associazioni partecipanti figurano Agesci, Acli, A.S. Roma, Fondazione S.S. Lazio, Comunità di Sant’Egidio, Caritas, Lipu, Marevivo, Tevere Day, Facoltà di Architettura, Istituti scolastici e decine di Comitati di quartiere. “I numeri della straordinaria partecipazione delle associazioni ci confermano che c’è una grande voglia di ‘riappropriarsi’ di strade, piazze e parchi dei quartieri in cui viviamo – dichiara il Sindaco Roberto Gualtieri – Roma Capitale ha come obiettivo prioritario quello di mettere a regime un sistema efficiente di raccolta e di gestione dei rifiuti, ma la giornata del 2 aprile ha un significato molto importante: l’amministrazione si mette a disposizione della cittadinanza in una giornata di festa per ribadire che amare concretamente i nostri luoghi è innanzitutto una scelta di civiltà, perché l’attenzione alla cura dei beni comuni rappresenta il primo passo per definirsi cittadini“.

Ads

TANTI GLI APPUNTAMENTI IN PROGRAMMA

Dall’intervento di decoro e lezioni sulle piante del parco in Piazza de Cupis a Tor Sapienza dell’Across Aps, alla pulizia e cura del verde degli Amici di Villa Pamphilj, dall’evento di sensibilizzazione ambientale sulla spiaggia di Ostia Ponente dell’Associazione Ambiente Mare Italia, fino alla pulizia dell’area di Porta Pia, a cura dell’Associazione Nazionale dei Bersaglieri, questi alcuni degli interventi in programma. “Le 438 iniziative confermate sono un risultato del tutto inaspettato che rivela la vitalità potentissima dell’associazionismo e del volontariato nella nostra città – dichiara l’assessora capitolina Sabrina Alfonsi – In tanti hanno fatto proprio il senso che vogliamo dare alla giornata al 2 aprile, cura della città come fattore di coesione sociale, rafforzando un dialogo tra istituzioni e cittadini che abbiamo trovato interrotto e promuovendo la partecipazione dal basso per migliorare la qualità della vita della città. Per la prima volta si riuniscono attorno a un evento di Roma Capitale le più importanti associazioni ambientaliste e di volontariato come Wwf, Legambiente Lazio, Fai Delegazione Roma, Retake Roma, Csv Lazio – Good Deeds Day e tutta la rete degli oltre 200 comitati e gruppi che lavorano nei quartieri. Questa è un’occasione importante per diffondere le ‘buone pratiche’ della sostenibilità, rilanciare la raccolta differenziata, le scelte per la riduzione degli imballaggi e la cultura dell’economia circolare attraverso il riuso e il riciclo“.

Red

Previous articleCome funziona il bonus psicologo? Le principali informazioni
Next articlePortuense: una nuova micro discarica abusiva al cimitero della Parrocchietta