Home Notizie Cronaca Roma

Roma: il 20 novembre tornano le domeniche ecologiche

Tutte le limitazioni alla circolazione previste all’interno della fascia verde 

ROMA – Il 20 novembre sarà la prima delle cinque ‘domeniche ecologiche’ con il blocco della circolazione per tutti i veicoli a motore a scoppio nella zona ZTL “Fascia Verde” dalle 7,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,30. Le altre date prescelte sono: 4 dicembre 2022, 8 gennaio 2023, 5 febbraio 2023 e 26 marzo 2023.

LA FASCIA VERDE

Per questa domenica verrà mantenuto il perimetro della “Fascia Verde” e saranno applicate le stesse deroghe previste per la stagione invernale 2021-2022. Non verranno quindi applicate le modifiche al perimetro disposte con l’ultima delibera del Sindaco. Nelle deroghe rientrano, tra gli altri, i veicoli elettrici o ibridi, quelli alimentati a metano, GPL o Bi-Fuel, i veicoli con motore a benzina Euro 6, i ciclomotori con motore 4 tempi Euro 2 e successivi, i motocicli 4 tempi Euro 3 e successivi, i mezzi adibiti al trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili o trattamenti sanitari per malattie gravi e per i casi di accertamento legati all’emergenza COVID-19, compresa la somministrazione dei vaccini.

Ads

LE DOMENICHE ECOLOGICHE

Le ‘domeniche ecologiche’ sono provvedimenti che contribuiscono alla riduzione delle emissioni inquinanti ma, soprattutto, costituiscono occasioni di sensibilizzazione sulla sostenibilità ambientale e sulle buone pratiche da adottare per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo a tutela della nostra salute e della qualità dell’ambiente della città – ha commentato in una nota Sabrina Alfonsi, Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti – Per questo abbiamo voluto portare da quattro a cinque le date per la stagione invernale 2022-2023. Sulla riduzione dell’inquinamento atmosferico dobbiamo recuperare un ritardo di oltre dieci anni che ha concorso, a livello nazionale, all’applicazione di procedure di infrazione e condanna da parte della Corte di Giustizia Europea. Siamo tenuti ad osservare anzitutto le disposizioni del Piano di risanamento della qualità dell’aria della Regione Lazio e siamo al lavoro per centrare gli obiettivi di decarbonizzazione e del raggiungimento della neutralità climatica entro il 2030 per i quali la Commissione Europea ha incluso Roma tra le 100 città europee che faranno da pioniere“.

Redazione

 

Previous articleCovid-19: nel Lazio sono 3.436 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore
Next articleMunicipio XI: aggiornamenti sul degrado in zona Portuense