Home Notizie Cronaca Roma

Roma: riapre dopo due anni l’ufficio condono in via di Decima

Assessore Veloccia: "Informatizzazione, aumento del personale, collaborazione con i professionisti le strategie messe in campo dall'Amministrazione capitolina per riaprire gli uffici al pubblico"

ROMA – Da questa mattina è riaperto al pubblico l’Ufficio per il condono edilizio di Roma Capitale in via di Decima. Dopo due anni di chiusura da oggi sono ripresi gli appuntamenti con l’utenza: circa 50 al giorno, prenotabili sul sito di Roma Capitale attraverso il sistema ‘TuPassi’. “Dal momento del suo insediamento la nuova Giunta ha dato immediato mandato agli uffici di provvedere alla riapertura dell’Ufficio condono attraverso lo svolgimento di lavori strutturali, svolti dal SIMU tra gennaio e febbraio, e una riorganizzazione degli uffici che permettesse il rientro del personale nelle sedi e la possibilità di riaccogliere l’utenza – spiega l’Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Maurizio Veloccia – Contemporaneamente è stata effettuata una nuova pianificazione del lavoro per affrontare l’enorme mole di pratiche arretrate attraverso la predisposizione di una procedura di semplificazione destinata ai professionisti esterni, l’informatizzazione di tutti i procedimenti, la digitalizzazione delle 50mila pratiche di condono pregresse e di tutte le successive“.

LE PRATICHE ARRETRATE

Dal Campidoglio fanno sapere che grazie a uno stanziamento di Roma Capitale di oltre 2 milioni di euro a oggi negli uffici di via di Decima, oltre a lavorare le pratiche di condono e al ricevimento dell’utenza, sono operative due isole digitali che provvedono a digitalizzare i fascicoli esistenti che possono essere consultati e recuperati da parte dei tecnici da remoto permettendogli di lavorare e asseverare la pratica, tanto, spiegano “che già oggi le pratiche istruite tramite asseverazione dai professionisti esterni vengono rilasciate entro 90 giorni, come previsto dalla legge”.

Ads

L’ACCORDO CON L’ORDINE DEGLI ARCHITETTI

Dall’Assessorato all’Urbanistica spiegano che è dirittura d’arrivo un accordo con l’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia, che verrà esteso anche alle altre categorie professionali di competenza, che prevede il loro supporto nella lavorazione delle pratiche. Sono state realizzate ulteriori attività di informatizzazione, a partire da guide interattive e video-tutorial illustrativi dedicati ai professionisti e realizzati in collaborazione tra Roma Capitale e Risorse per Roma spa, per facilitare la compilazione delle pratiche di condono. A questi, concludono dal Comune, si aggiungeranno dei video destinati ai cittadini che consentiranno un accesso trasparente all’attività dell’Ufficio condono. “Con le nuove strategie messe in campo dall’Amministrazione capitolina – informatizzazione, l’aumento del personale, la collaborazione con i professionisti e la riapertura al pubblico degli uffici di via di Decima – contiamo di procedere al progressivo smaltimento degli arretrati e alla chiusura delle pratiche aperte, con un conseguente recupero di risorse anche per l’Amministrazione – conclude Veloccia – Ma soprattutto contiamo di far tornare Roma una città “normale”, dove i cittadini possano consultare anche da remoto le loro pratiche e vederle concluse nei tempi previsti dalla legge“.

Red

Previous articleCovid-19: nel Lazio sono 9.903 i nuovi casi positivi
Next articleMunicipio XI: concluso il piano freddo, il Presidente ringrazia i volontari