Home Notizie Cronaca Roma

TMB Rocca Cencia: sigilli all’intero impianto

Dopo l’apposizione dei sigilli da parte del Gip, lo stabilimento non è più nelle disponibilità di Ama, a gestirlo interamente sarà il Commissario Palumbo

SHARE

ROMA – Dopo un primo sequestro di parte dell’impianto, avvenuto il 10 luglio scorso, ora è l’intera struttura del TMB di Rocca Cencia ad essere stato posto sotto sequestro dal GIP.

I SIGILLI ALLA STRUTTURA

Ora l’intera struttura è stata tolta dalla gestione dell’Ama e verrà amministrata dal Luigi Palumbo, già custode giudiziario delle linee TMB di Malagrotta. Sarà suo compito in questi mesi procedere agli interventi di manutenzione straordinaria che Rocca Cencia attende da tempo.

LA MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Non dovrebbe essere necessario lo stop completo dell’impianto per procedere all’adeguamento tecnico. Anche perché fermare le linee di Rocca Cencia vorrebbe dire aumentare la frazione indifferenziata nella Capitale senza uno sbocco alternativo per i rifiuti. Uno stop che si ripercuoterebbe in breve tempo su tutta la filiera del rifiuto, dagli impianti fino ai cassonetti stradali che tornerebbero ad essere stracolmi.

Red