Home Notizie Città Metropolitana

Occupazione suolo pubblico: Raggi chiede a Draghi stop al canone e ampliamento degli spazi esterni anche nel 2022

Apprezzamenti per la richiesta della Sindaca sono arrivati da Fipe Confcommercio Roma

ROMA – Da Roma Capitale arriva la richiesta di una nuova misura di sostegno al lavoro di bar e ristoranti. La Sindaca, Virginia Raggi, ha annunciato di aver richiesto al Premier Mario Draghi di estendere anche al 2022 la misura che ha annullato il canone di occupazione di suolo pubblico per bar e ristoranti per gli anni 2020 e 2021, concedendo alle attività un aumento degli spazi dedicati ai tavoli esterni. La proposta della prima cittadina di Roma è stata salutata con favore da Fipe Confcommercio Roma.

LA RICHIESTA

In questo momento la priorità è il lavoro. La pandemia ha messo in ginocchio commercianti e ristoratori. Noi li abbiamo supportati mettendo in campo aiuti concreti”, ha spiegato la Sindaca ieri in una nota diffusa attraverso la sua pagina Facebook. La Raggi ha poi spiegato che “per favorire la ripartenza di bar e ristoranti, abbiamo concesso l’aumento dello spazio destinato ai tavolini sui marciapiedi, annullando il canone di occupazione di suolo pubblico per il 2020-2021. Ho chiesto, inoltre, al presidente del Consiglio Mario Draghi di estendere questa misura anche per il 2022. In questo modo – ha proseguito la prima cittadina – le attività come ristoranti e bar che non hanno spazi sufficienti e che lo hanno richiesto, potranno occupare gratuitamente lo spazio esterno alle proprie vetrine, con procedure di richiesta e rilascio rapide e semplificate. Vogliamo sostenere i nostri imprenditori e le loro attività, perché puntiamo sul lavoro per ripartire insieme in sicurezza”.

Ads

I COMMENTI

Sosteniamo con convinzione la richiesta fatta dal Sindaco di Roma Virginia Raggi al Premier Draghi per prorogare fino al 2022 l’annullamento della tassa di occupazione del suolo pubblico per bar e ristoranti”, ha dichiarato in una nota il presidente di Fipe Confcommercio Roma, Sergio Paolantoni. “Questa misura, per altro dai noi richiesta a tutti i candidati a Sindaco di Roma, – ha proseguito spiegando Paolantoni – troverebbe legittima motivazione nelle difficoltà che continuano ad avere i pubblici esercizi nella ripresa delle attività e nel fatto che gli spazi esterni sono particolarmente apprezzati dalla clientela e restano un elemento importante per lo svolgimento dell’attività”.

Red

(foto di repertorio)

Previous articleCovid Lazio: nelle ultime 24 ore registrati 348 nuovi positivi
Next articleCovid Lazio: sono 425 i casi nelle ultime 24 ore