Home Notizie Cronaca Roma

Covid-19: al CTO della Garbatella partono le vaccinazioni per le persone vulnerabili

Sono gli spazi dell’unità spinale ad ospitare questo hub dedicato in prima battuta a pazienti dializzati e trapiantati

SHARE

GARBATELLA – Sono gli spazi dell’Unità spinale dell’Ospedale CTO di Roma alla Garbatella ad ospitare le vaccinazioni anti-Covid per le persone vulnerabili. Le prime somministrazioni sono partite questa mattina all’interno della struttura, è la Regione Lazio a renderlo noto.

LE VACCINAZIONI ALLE PERSONE VULNERABILI

Nel Lazio già da alcuni giorni abbiamo iniziato le vaccinazioni delle cosiddette vulnerabilità indicate nella circolare del Ministero della Salute ad iniziare dalle persone dializzate e trapiantate – ha commentato l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato – Abbiamo individuato le persone estremamente vulnerabili e dato indicazioni operative alle Asl e le aziende ospedaliere per programmare e avviare le vaccinazioni ai soggetti già presi in carico”.

DONAZIONE URLO-1

SI RALLENTA PER MANCANZA DI DOSI

La campagna vaccinale nel Lazio si arricchisce quindi di un nuovo punto per la somministrazione, dopo l’inaugurazione dell’hub all’interno della Nuvola dell’EUR, di quello dell’aeroporto di Fiumicino e di quelli annunciati per le prossime settimane dal Governatore Zingaretti. L’8 marzo infatti aprirà l’hub di Termini, mentre sarebbero allo studio nuove inaugurazioni all’interno dei centri commerciali. Purtroppo però si scontano i ritardi dovuti all’approvvigionamento dei vaccini: “La campagna vaccinale nel Lazio sta correndo in piena aderenza alle priorità indicate dal Ministero – afferma D’Amato – ma i continui rallentamenti e le mancate consegne non aiutano nella programmazione e nell’attività di vaccinazione che è fondamentale in questo momento in cui le varianti hanno iniziato ad essere presenti anche sul nostro territorio”.

Red