Home Notizie Cronaca Roma

Covid-19: nel Lazio 2.866 nuovi casi nelle ultime 24 ore

D’Amato: “La zona ‘gialla’ non è scontata, ma dipende dal rigore nei comportamenti”

SHARE

ROMA – In crescita il dato nazionale con 34.283 nuovi contagi su 234.834 tamponi effettuati e 753 vittime. Nella giornata di ieri i nuovi casi sono stati invece 32.191, mentre i morti 731. Le terapie intensive crescono di 58 unità mentre i ricoveri nei reparti Covid di 430.

LE TERAPIE INTENSIVE IN ITALIA

L’affanno del sistema delle terapie intensive italiane è stato oggi certificato dai dati raccolti dall’AGENAS “Agenzia per i servizi sanitari regionali). Secondo i dati del 17 novembre risulta occupato da pazienti Covid il 42% dei posti in terapia intensiva, quando la soglia critica è fissata al 30%. Una situazione comune a 17 regioni. Nei reparti di medicina i pazienti Covid sono il 51% (in 15 regioni), con la soglia critica fissata al 40%. La soglia critica del 30% nelle terapie intensive italiane è stata fissata per decreto dal Ministero della Salute attraverso un decreto del 30 aprile scorso. Al momento questa percentuale risulta superata da: Lombardia (64%), Piemonte (61%), P.A. Bolzano (57%), Umbria (55%), Liguria (53%), Toscana (47%), Valle d’Aosta (46%), Marche (45%), Puglia (41%), P.A. Trento (39%), Abruzzo (37%), Sardegna (37%), Emilia Romagna (35%), Basilicata (33%), Calabria (34%), Campania (34%) e Lazio (32%).

I DATI DEL LAZIO

Sono stati circa 27 mila (1.811 più di ieri) i test effettuati nel Lazio nelle ultime 24 ore. Dai tamponi processati sono risultati 2.866 nuovi casi positivi (328 più di ieri), i guariti sono 550, mentre sono 80 i decessi registrati legati al Covid-19. Rispetto alla giornata di ieri, fanno sapere dalla Regione Lazio, il rapporto tra test effettuati e pazienti positivi resta ancora stabile, mentre aumentano di 10 i ricoveri in terapia intensiva. “Scenario di trasmissione del virus stabile – afferma l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato – La zona ‘gialla’ non è scontata, ma dipende dal rigore nei comportamenti”.

TUTTI I DATI DALLE ASL DI ROMA E DEL LAZIO

Nella Asl Roma 1 sono 549 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinquantacinque sono ricoveri. Si registrano quindici decessi con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 507 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Duecentoventicinque i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano ventuno decessi con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 249 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi con patologie.

Nella Asl Roma 4 sono 88 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi con patologie.

Nella Asl Roma 5 sono 477 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 242 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi con patologie.

Nelle province si registrano 754 casi e sono sedici i decessi nelle ultime 24h.

Nella Asl di Latina sono 244 i nuovi casi e si tratta di un caso di rientro dalla Lombardia e casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 73, 76 e 83 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 343 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 71 e 96 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 88 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano nove decessi di 57, 78, 80, 81, 83, 85, 85, 85 e 93 anni con patologie.

Nella Asl di Rieti si registrano 79 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 84 e 93 anni con patologie.

LeMa