Home Notizie Cronaca Roma

Covid-19: nel Lazio 2.153 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Dalla Regione l’appello ad evitare gli assembramenti. D’Amato: “Stop assembramenti si fa presto ad andare in zona rossa, dipende solo dai comportamenti individuali”

SHARE

ROMA – Il dato nazionale è in lieve diminuzione, anche grazie alla normale flessione nel numero di tamponi del fine settimana. Sono infatti 25.271 i contagi sulla base di 147.725 tamponi. I decessi si attestano a 356. Nella giornata di ieri i nuovi contagi nelle 24 ore erano stati 32.616, su 191.144 tamponi, mentre le vittime erano state 331. La percentuale positivi/tamponi passa però dal 17,06% di ieri al 17,1 di oggi.

I DATI DEL LAZIO

Si è appena conclusa l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Oggi su oltre 22 mila tamponi (1.968 meno di ieri) si sono registrati 2.153 nuovi positivi. Sono 16 i decessi accertati e 241 i guariti. Oggi calano sia i casi che il rapporto tra positivi e tamponi, che si attesta al 9%.

DALLA REGIONE IL MONITO CONTRO GLI ASSEMBRAMENTI

“Stop assembramenti – commenta l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato – si fa presto ad andare in zona rossa, dipende solo dai comportamenti individuali”. Il riferimento è alle immagini scattate nella giornata di ieri in alcune strade del centro di Roma: “Si rimane basiti ad assistere alla folla che ieri ha animato via del Corso e le vie del centro. Così come gli affollamenti sul litorale complice il bel tempo. Comprendo la voglia di tornare alla normalità – aggiunge D’Amato – ma non si è capito che siamo in una situazione di guerra alla pandemia e tali comportamenti aiutano solo il virus a colpire di più. Non facciamo il medesimo errore fatto in estate con il tana libera tutti di cui oggi stiamo pagando le conseguenze. Stiamo facendo uno sforzo enorme per la tenuta del sistema ospedaliero, ma se i comportamenti sono questi prevedo che rapidamente andremo incontro a un peggioramento. La rete ospedaliera, già sotto stress, non può tenere all’infinito e l’arma che abbiamo a disposizione più forte è quella del rigore nei comportamenti”.

TUTTI I DATI DALLE ASL DI ROMA E DEL LAZIO

Nella Asl Roma 1 sono 383 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Tre sono i ricoveri. Si registrano due decessi di 85 e 84 anni con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 451 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centosettantacinque i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano due decessi di 80 e 89 anni con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 298 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Undici sono ricoveri.

Nella Asl Roma 4 sono 104 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinque sono i casi con link al cluster della RSA Gonzaga di Ladispoli dove è in corso l’indagine epidemiologica.

Nella Asl Roma 5 sono 293 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Nella Asl Roma 6 sono 182 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Ventuno i casi con link al cluster della RSA Mater Dei di Ariccia.

Nelle province si registrano 442 casi e sono dodici i decessi nelle ultime 24h.

Nella Asl di Latina sono 162 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 74, 85 e 93 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 54 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano cinque decessi di 68, 69, 78, 82 e 86 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 204 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 86 anni con patologie.

Nella Asl di Rieti si registrano 22 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 82, 84 e 87 anni con patologie.

LeMa