Home Notizie Città Metropolitana

Covid19: nel Lazio si sfiora quota 3mila con 2.925 nuovi casi

Dalla Regione bollate come fake news le indiscrezioni che parlano di dati falsati comunicati al Ministero

SHARE

ROMA – Il dato nazionale supera la soglia dei 40mila casi. Sono infatti 40.902 i nuovi positivi rilevati son 254.908 tamponi. I decessi collegati al Covid-19 sono 550. Ieri i nuovi positivi erano 37.978 a fronte di 234.672 test. Le Regioni con il maggior numero di nuovi casi sono: Lombardia (10.634), il Piemonte (5.258), la Campania (4.079), il Veneto (3.605), il Lazio (2.925), Toscana (2.478) e l’Emilia Romagna (2.384).

I DATI DEL LAZIO

Nel Lazio il dato sui nuovi contagi nelle ultime 24 ore sfiora quota 3.000. sono infatti 2.925 i casi rilevati a fronte di oltre 28mila tamponi. 34 i decessi che sono 15 meno di ieri. Sale leggermente il rapporto tra positivi e test effettuati, mentre i ricoveri in terapia intensiva si attestano a 260. “Valore RT in calo a 1,04 dato incoraggiante il virus rallenta e le misure adottate mostrano di essere efficaci – commenta l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato – Ora non bisogna mollare proprio adesso e fare attenzione questo weekend a mantenere il rigore nei comportamenti ed evitare assembramenti. Superati i 3 mila ricoveri ma la rete ospedaliera nonostante il forte stress sta tenendo grazie alla rimodulazione messa in campo”.

I DUBBI SUI DATI DEL LAZIO

Nella giornata di oggi alcune testate hanno riportato la notizia secondo cui i dati comunicati quotidianamente dalla Regione Lazio al Ministero sarebbero falsati. L’accusa è quella di sommare tamponi molecolari assieme ai test antigenici, aumentando quindi il numero di tamponi quotidiani e facendo abbassare il rapporto tra positivi e test effettuati. Immediata la replica dell’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, che ha bollato la notizia come fake news, mentre dall’Unità Crisi del Lazio comunicano: “La notizia sui dati ‘truccati’ nel Lazio è una fake news destituita di ogni fondamento e di assoluta gravità per la rappresentazione che viene data. I dati nella Regione Lazio vengono raccolti e gestiti dall’Istituto Spallanzani che smentisce. Nei 21 indicatori del monitoraggio settimanale dell’ISS per la valutazione del rischio, il calcolo del tasso di positività viene effettuato solo su tamponi molecolari”. Inoltre si apprende che sarebbe stato dato mandato all’Avvocatura regionale per una procedura di risarcimento danni che verrà interamente devoluta all’INMI Spallanzani”.

TUTTI I DATI DALLE ASL DI ROMA E DEL LAZIO

Nella Asl Roma 1 sono 470 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Trentadue sono ricoveri. Si registrano sette decessi di 49, 56, 66, 67, 74, 78 e 87 anni con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 537 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. 198 i casi su segnalazione del medico di medicina generale. si registrano sei decessi di 70, 79, 82, 84, 89 e 89 anni con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 488 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 88 anni con patologie.

Nella Asl Roma 4 sono 43 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Quattro sono casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione.

Nella Asl Roma 5 sono 421 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 89 anni con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 234 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 76, 93 e 94 anni con patologie.

Nelle province si registrano 732 casi e sono sedici i decessi nelle ultime 24h.

Nella Asl di Latina sono 192 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 71, 75, 77 e 89 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 220 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano sette decessi di 48, 62, 75, 79, 81, 82 e 84 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 161 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 57, 78, 83 e 87 anni con patologie.

Nella Asl di Rieti si registrano 159 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso ci 72 anni con patologie.

 LeMa