Home Notizie Cronaca Roma

Covid-19: nel Lazio 1.039 casi, rapporto tra tamponi e positivi al 10%

Il vaccino dell’Istituto Spallanzani e di ReiThera sarà prodotto nel Lazio a Castel Romano

SHARE

ROMA – Sono stati appena diramati i dati delle ultime 24 ore relativi ai contagi nel Lazio. Oggi su quasi 10 mila tamponi (+1.506 rispetto a ieri) e quasi 20 mila antigenici per un totale di quasi 30 mila test, si registrano 1.039 casi positivi (+165), 43 i decessi (+3) e +2.525 i guariti. “Diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive, mentre aumentano i casi e i decessi – commenta l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato – Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 3%. I casi a Roma città tornano a quota 600. Se confrontiamo il dato odierno con quello di martedì scorso registriamo un calo di 61 casi”.

IL VACCINO DELLO SPALLANZANI SARÀ PRODOTTO NEL LAZIO

È il Governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, a salutare positivamente la notizia che il vaccino anti COVID dell’Istituto Spallanzani / ReiThera sarà prodotto in provincia di Roma a Castel Romano presso lo stabilimento di Invitalia. “Come Regione Lazio abbiamo creduto sin dall’inizio, nella primavera dello scorso anno, in questa ricerca sostenendola economicamente e con la massima fiducia in un team che con grande competenza e professionalità si è lanciato a capo fitto in un’avventura scientifica che molto presto ci permetterà di avere un vaccino italiano”. Si tratta di un vaccino anti COVID monodose, che si mantiene tra 2 e 8 gradi. “L’accordo tra Invitalia e ReiThera è un’ottima notizia, è infatti necessario puntare ad avere una indipendenza per quanto riguarda l’approvvigionamento di tutti i vaccini che superino i requisiti di EMA (Agenzia europea per i medicinali) – ha commentato D’Amato – Dopo la conclusione positiva della Fase 1, grazie all’Istituto nazionale di malattie infettive Lazzaro Spallanzani e resa possibile dall’intervento della Regione Lazio e del Ministero della Ricerca, adesso è necessario correre per completare le Fasi 2 e 3. Avere a disposizione un’offerta vaccinale più ampia sicuramente consentirà in futuro di superare gli attuali ritardi e le mancate consegne. Il vaccino ReiThera-Spallanzani deve essere un vaccino ‘bene comune’”.

GUARDA IL VIDEO-APPROFONDIMENTO SULLE STRATEGIE DI LOTTA AL COVID

TUTTI I DATI DALLE ASL DI ROMA E DEL LAZIO

Nella Asl Roma 1 sono 284 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono ventidue i ricoveri. Si registrano sette decessi di 67, 70, 70, 72, 73, 81 e 92 anni con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 256 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centoquindici i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano quattordici decessi di 56, 67, 72, 76, 77, 78, 78, 78, 80, 82, 86, 87, 91 e 98 anni con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 123 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Tredici casi sono ricoveri. Si registrano quattro decessi di 63, 70, 74 e 78 anni con patologie.

Nella Asl Roma 4 sono 48 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Nella Asl Roma 5 sono 85 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi di 76, 81, 87, 88 e 97 anni con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 93 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sei decessi di 59, 76, 83, 85, 88 e 92 anni con patologie.

Nelle province si registrano 150 casi e sono sei i decessi nelle ultime 24h.

Nella Asl di Latina sono 49 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 62, 80 e 87 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 83 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 68 e 89 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 9 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 71 anni con patologie.

Nella Asl di Rieti si registrano 9 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Red