Home Notizie Cronaca Roma

Covid-19: da domani il Lazio torna in zona arancione

I nuovi casi nelle ultime 24 sono stati 1.403, il rapporto con i tamponi è al 14%

lazio arancione

ROMA – Il Lazio da domani tornerà ad essere zona arancione, come deciso nella riunione di venerdì scorso della cabina di regia. Intanto nelle ultime 24 ore sono stati effettuati oltre 10mila tamponi (-4.888 rispetto a ieri) e oltre 4 mila antigenici per un totale di oltre 14 mila test. Sono stati così registrati 1.403 casi positivi (-433), 45 decessi (+31) e +1.561 guariti. “Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive – commenta l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato – Il rapporto tra positivi e tamponi è a 14%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 9%. I casi a Roma città sono a quota 800”.

GUARDA IL VIDEO-APPROFONDIMENTO VACCINI E SULLE VARIANTI DEL COVID-19

Ads

I CERTIFICATI VACCINALI

Dall’Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio fanno sapere che al momento sono già stati caricati 55.265 certificati vaccinali all’interno del Fascicolo sanitario elettronico e di questi 3.630 sono già stati consultati dai diretti interessati attraverso il portale SaluteLazio. “Vengono caricati oltre 6 mila certificati al giorno per coloro che hanno completato il percorso vaccinale – si legge nella nota diramata dalla Regione – Le procedure verranno completate nei prossimi giorni, mentre il Fascicolo sanitario elettronico viene alimentato automaticamente a partire dalla data del 20 marzo”.

TUTTI I DATI DALLE ASL DI ROMA E DEL LAZIO

Nella Asl Roma 1 sono 385 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano undici decessi con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 372 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano dieci decessi con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 122 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi con patologie.

Nella Asl Roma 4 sono 61 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie.

Nella Asl Roma 5 sono 164 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 96 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi con patologie.

Nelle province si registrano 203 casi e sono otto i decessi nelle ultime 24h.

Nella Asl di Latina sono 79 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Nella Asl di Frosinone si registrano 60 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano sei decessi di 65, 67, 74, 76, 86 e 93 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 28 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 86 e 96 anni con patologie.

Nella Asl di Rieti si registrano 36 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Red

 

Previous articleSentiero Trilussa: arriva il riconoscimento di RomaNatura
Next articleCorviale al via i lavori per il nuovo campo del Calciosociale e per il playground di Ater