Home Cultura

“Lazio contemporaneo 2022”: il nuovo bando regionale dedicato ai giovani artisti

La Regione mette a disposizione 550 mila euro per la formazione e la promozione di giovani artisti del territorio

ROMA – Il bando (aperto dal 26 ottobre al 14 dicembre 2022) sostiene i giovani talenti (under 35) del Lazio all’interno del mondo dell’arte contemporanea. “Si tratta di un vero e proprio strumento messo a disposizione di tutti quei ragazzi e quelle ragazze che hanno talento, ma che spesso non hanno la possibilità, il modo e l’occasione per esprimerlo” queste le parole della Presidente della Commissione cultura, intercultura e uguaglianza dell’VIII Municipio Monica Rossi, durante la presentazione del bando avvenuta lunedì 14 novembre proprio in Municipio VIII. La Regione Lazio, pertanto, offre loro un palcoscenico, tanto materiale quanto virtuale, dove poter dar forma concreta alle loro abilità. Due sono gli obiettivi: estendere la bravura dei giovani artisti del territorio anche oltre i confini del Lazio, nell’ottica di traguardi internazionali, e potenziare le competenze delle organizzazioni giovanili laziali, favorendo l’inserimento dei giovani artisti in ambito internazionale.

QUALI SONO I PROGETTI AMMESSI

Con un budget di 550 mila euro, tre sono le tipologie di progetti sostenute dalla Regione Lazio. Si parte con esposizioni e mostre monografiche o collettive dedicate a uno o più giovani artisti del Lazio aperte al pubblico sul territorio regionale. Queste devono accogliere obbligatoriamente critici, curatori e altri operatori del settore individuati da organizzazioni partner che operano nel lancio dell’arte contemporanea a livello nazionale e internazionale. Il contributo massimo concedibile per ciascun intervento è di 30.000 euro. Ci sono poi le produzioni editoriali dedicate a uno o più giovani artisti del Lazio. Queste, se cartacee, devono avere una distribuzione almeno a livello nazionale, se digitali, invece, devono essere scritte in italiano e quantomeno in due diverse lingue. Il contributo massimo concedibile per ciascun intervento è di 20.000. Infine sono finanziabili altri interventi anche all’estero o fuori regione, finalizzati ad accrescere le carriere di giovani artisti, con la condizione che siano sostenuti almeno da un’altra organizzazione partner, attiva nell’ambito dell’arte contemporanea a livello nazionale e internazionale. Questi interventi possono essere vari: partecipazione a mostre monografiche o collettive all’estero o fuori regione, manifestazioni periodiche internazionali, programmi di scambio o di residenze (sia outcoming che incoming), l’organizzazione di workshop e conversazioni, convegni, talk ecc.. Il contributo massimo concedibile per ciascun intervento è di massimo 20.000. In ogni caso, il contributo massimo riconoscibile per ciascun progetto è di massimo 50.000.

Ads

CHI PUÒ PARTECIPARE

Ne hanno diritto enti pubblici e privati, incluse le associazioni e simili senza personalità giuridica, dotate di proprio codice fiscale e statuto registrato all’Agenzia delle Entrate, con specifica esperienza in attività attinenti ai temi dell’arte contemporanea nel quadriennio 2018-2021. Non possono usufruirne, invece, le singole persone fisiche (anche se Lavoratori Autonomi), le Ditte Individuali e gli enti partecipati della Regione Lazio.

DOVE E QUANDO PRESENTARE LE DOMANDE

Le domande devono essere presentate esclusivamente tramite la piattaforma GeCoWeb Plus e seguendo la procedura riportata sul bando. È possibile fare domanda dalle ore 12:00 del 26 ottobre alle ore 18:00 del 14 dicembre 2022. Maggiori informazioni su www.lazioeuropa.it/bandi/lazio-contemporaneo-2022/

Annalisa Ciutti

Previous articleMercato Macaluso: in attesa dell’inaugurazione, un’altra polemica
Next articleCovid-19: nelle ultime 24 ore nel Lazio sono 3.441 i nuovi positivi