Home Notizie Cronaca Roma

Lazio street art: La Regione che promuove Arte e Creatività

REGIONE LAZIO – In uno dei peggiori momenti storico per il settore culturale di questo paese, la Regione Lazio risponde e stanzia ben 200 mila euro a fondo perduto attraverso di 4 grandi progetti artistici: a Roma, Cantieri San Paolo nell’VIII Municipio e Fantasia in piazza nel II Municipio; R/ESISTENZA nel comune di Antrodoco (RI) e Marta – Valentano: Tra storia, leggenda, scienza – Amalasunta e Ruffini nei comuni di Marta e Valentano (VT). I progetti sono stati accuratamente selezionati da una commissione di professionisti formata dai rappresentanti delle tre fondazioni partecipate dalla Regione Lazio: Fondazione MAXXI, Fondazione La Quadriennale e Fondazione Romaeuropa. Con Lazio Street Art di cui Nicola Zingaretti si è fatto fiero promotore e sostenitore vuole grazie all’arte e alla creatività dare un nuovo volto agli spazi urbani riqualificando aree periferiche e marginali.

Ads

GLI INTERVENTI

R/ESISTENZA – Street Art Gallery di Ondadurto Teatro del Comune di Antrodoco è il progetto vincitore sulla provincia di Rieti. Una galleria a cielo aperto con la direzione artistica di Marco Paciotti e Alin Cristofori che vedrà per le vie opere di grandi artisti quali Sten & Lex, Lucamaleonte, Neve e Alessandra Carloni. A Roma invece, nel Quartiere San Paolo è in dirittura d’arrivo “Cantieri San Paolo”, progetto del Municipio VIII realizzato con Dominio Pubblico, diretto da Tiziano Panici, e con la curatela di Michele Trimarchi. Si tratta un laboratorio a cielo aperto di street art e arte urbana firmato da Greg Jager, Gojo e Collettivo ‘900 con Leonardo Crudi ed Elia Novecento, Wuarky e Lola Poleggi. Fantasia in piazza”, è il progetto del II Municipio di Roma Capitale nel quartiere San Lorenzo dove è già visibile il dipinto di Leonardo Crudi che si estende su tutta la superfice di Piazza dell’Immacolata.  L’intervento sarà ultimato nei primi giorni di aprile.

PARTECIPAZIONE E SOCIALITÀ

Leonardo Crudi torna nel quartiere che l’ha visto crescere con un’opera orizzontale che ha conquistato l’intera piazza dell’Immacolata a San Lorenzo. Il pittore da sempre attivo sul territorio, ha più volte contribuito ad iniziative promosse dalla rete della “Libera Repubblica di San Lorenzo” (rappresentata da spazi sociali come Communia, Esc Atelier, Nuovo Cinema Palazzo, con l’ANPI San Lorenzo e associazioni come Atletico San Lorenzo, Il Grande Cocomero e La Gru– Germogli di Rinascita Urbana). Colori vividi e nuove forme, ampie geometrie che ricordano quelle di una bandiera solidale o quello di un campo da gioco ancora da inventare campiscono per interno il centro della piazza. Lo scopo? Reinterpretare lo spazio pubblico restituendolo al cittadino sotto una veste del tutto diversa, ridisegnando lo spazio pubblico a misura degli abitanti di ogni età. L’arte e la creatività si propongono come elemento determinante in un quartiere che sta cambiando significativamente negli ultimi mesi e si sta rigenerando all’insegna della cultura anche grazie a tante gallerie d’arte e progetti culturali. Un’agorà del tutto nuova è quella che sembra esser sorta dopo l’intervento di Leonardo e finalmente il frutto di un lavoro capillare ed intelligente sembra essere pronto per esser colto e gustato.

Riccardo Davoli

Previous articleEdicola Piazza Scotti: contro la chiusura manifestazioni di vicinanza dai cittadini di Monteverde
Next articleAvviata la raccolta degli oli esausti in sei Municipi della Capitale