Home Notizie Cronaca Roma

Il Generale Vadalà nominato commissario per la bonifica di Malagrotta

Tempi stretti per gli interventi: il recupero ambientale dovrà essere completato entro il 2025

MALAGROTTA – Sarà il Generale dei Carabinieri Forestale Giuseppe Vadalà il Commissario unico incaricato della messa in sicurezza e della bonifica della discarica di Malagrotta. Il Generale Vadalà è dal 2017 (riconfermato nel 2021) Commissario Straordinario di Governo per la realizzazione degli interventi necessari all’adeguamento alla normativa vigente delle discariche abusive presenti sul territorio nazionale. Questa ulteriore nomina è arrivata oggi da parte del Consiglio dei Ministri, dopo che nelle scorse settimane si è giunti all’accordo fra Governo, Regione e Campidoglio per l’arrivo di un finanziamento di circa 250 milioni di euro (che arrivano dal Fondo Coesione e Sviluppo europeo) per procedere in danno alla bonifica dell’area.

IL RUOLO DEL COMMISSARIO

Il neo commissario è stato incaricato dal Governo a gestire tutte le fasi di questa imponente bonifica, dall’affidamento dei lavori fino all’apertura dei cantieri. Grazie all’accordo tra tutte le istituzioni interessate e all’arrivo dei fondi da parte del Fondo Coesione e Sviluppo Europeo, è ora possibile procedere in danno (nei confronti della E. Giovi Srl) alle operazioni di capping (la copertura degli invasi) e alla riqualificazione dell’intera area.

Ads

TEMPI STRETTI

I tempi per questi interventi sono però piuttosto stretti, soprattutto per non incorrere nella procedura di infrazione europea. La progettualità per la bonifica dovrebbe essere presentata dalla E. Giovi entro luglio, il contratto di affidamento dei lavori (dopo l’espletamento della gara) non dovrà arrivare oltre il 31 dicembre prossimo, mentre gli interventi di ripristino ambientale dovranno essere conclusi, collaudati e rendicontati entro il 31 dicembre 2025 (dato che i fondi si riferiscono alla linea di finanziamento FSC 2020-2024).

DALLA REGIONE LAZIO

Buon lavoro al generale Giuseppe Vadalà, che oggi il Consiglio dei Ministri ha nominato Commissario per la messa in sicurezza e la bonifica della discarica di Malagrotta – ha scritto in un tweet il Governatore del Lazio, Nicola Zingaretti – Ora avanti e dalla Regione massimo sostegno per gli interventi di ripristino ambientale“. La Regione Lazio è stata identificata come il soggetto attuatore degli interventi, attraverso il controllo del commissario Vadalà. Così in una nota Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei rifiuti della Regione Lazio: “La nomina del generale Vadalà arriva dopo una preziosa collaborazione istituzionale, che ha permesso di reperire le risorse economiche e di avviare i procedimenti amministrativi con l’obiettivo di accelerare sulle operazioni di capping della discarica. La Regione è il soggetto attuatore, attraverso il neo commissario, ed è stato definito un preciso cronoprogramma per sanare questa ferita inferta alla città di Roma”.

LeMa

Previous articlePonte di Ferro: ciclabile chiusa, ma non per tutti
Next articleCovid-19: nel Lazio sono 6,410 i nuovi positivi, il rapporto con i tamponi è al 10,8%