Home Rubriche Go Green

Rifiuti: i Sindaci del Lazio contro il trasferimento di rifiuti di Roma in provincia

Richiesto l’intervento dell’ANCI e del Governo per commissariare il sistema rifiuti del Lazio

REGIONE LAZIO – Con la crisi dei rifiuti innescata dalla chiusura della discarica di Roccasecca e le successive Ordinanze emanate dalla Regione, ora sono i sindaci dei comuni laziali a far sentire la loro voce. La protesta riguarda l’arrivo dei rifiuti della Capitale negli impianti delle varie provincie, così come decretato nel testo emanato dal Governatore Zingaretti.

LA PROTESTA DEI SINDACI

In particolare sono i sindaci di Civitavecchia, Frosinone e Viterbo, rispettivamente Ernesto Tedesco, Nicola Ottaviani e Giovanni Maria Arena, ad aver dichiarato il loro disappunto per questa situazione: “Il modello del trasferimento di rifiuti di Roma, voluto dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, non è più accettabile sia per il rispetto dell’autosufficienza dei territori sia per la salvaguardia della salute dei cittadini, costretti a subire un’emissione spropositata di polveri sottili come ha certificato anche l’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale (Acos)“.

Ads

LA RICHIESTA DI INTERVENTO ALL’ANCI

Oltre alle polveri derivanti dallo spostamento su gomma di ingenti quantitativi di rifiuti, dai comuni del Lazio si richiama la situazione di crisi in cui il sistema ‘galleggia’ ormai dal 2013: “Riteniamo opportuno – aggiungono – che sia l’Associazione nazionale Comuni italiani (Anci) sia la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio si attivino nelle sedi competenti non solo per richiamare alle proprie responsabilità la Regione Lazio, la cui emergenza rifiuti è ingigantita dalla chiusura dal 1 ottobre 2013 della discarica di Malagrotta senza un’alternativa a svantaggio delle province del Lazio, ma anche per affidare la gestione del ciclo integrato dei rifiuti ad un commissario ad acta, colmando così una crisi impiantistica che persevera da anni“.

Red

Previous articleCalcutta – Mainstream
Next articleA Montagnola tornano le panchine artistiche dedicate ai libri e al 25 aprile