Home Parola ai lettori

Una bandiera della pace alla scuola dell’infanzia “Alfieri” di Roma

Riceviamo a lettori@urloweb.com la segnalazione di un’iniziativa presa dalla scuola Alfieri di Roma

I genitori dei bambini della scuola materna “Vittorio Alfieri” di Roma si mobilitano per la pace e la libertà. Sul cancello dell’ingresso della scuola, che si trova in Largo San Pio V (nel tredicesimo municipio di Roma), questa mattina è stata esposta la bandiera con i colori dell’arcobaleno. L’iniziativa è partita venerdì scorso quando in Italia iniziavano ad arrivare le drammatiche immagini di tanti bambini in pericolo e in fuga dalla guerra. La proposta dei genitori è stata subito accolta dalla scuola e dal Municipio XIII di Roma, che ora ha autorizzato anche le altre scuole del territorio.

“Pensiamo che la scuola sia un presidio fondamentale per diffondere la cultura della pace”, spiegano i genitori, “Siamo felici che la scuola abbia accolto la nostra richiesta di esporre sull’edificio scolastico la bandiera della pace. La nostra richiesta è partita dall’esigenza unanime delle famiglie delle bambine e dei bambini della scuola dell’infanzia Vittorio Alfieri di lanciare il messaggio che questa bandiera porta con sé. Pensiamo che la scuola sia un presidio fondamentale per diffondere la cultura della pace. Il modello educativo che vogliamo deve incardinare un concetto preciso già espresso nella nostra Costituzione: l’Italia ripudia la guerra. Soprattutto in questo momento è importante che la comunità educante tutta risponda alla terribile situazione che si sta verificando in Ucraina. Esprimiamo solidarietà al popolo ucraino, al popolo russo che si ribella e a tutti i popoli oppressi vittime di guerra”.

Ads

La mobilitazione dei genitori non si ferma qui. Contestualmente all’esposizione della bandiera della Pace è partita anche una raccolta di medicinali e beni di prima necessità rivolti soprattutto all’infanzia che saranno consegnati nei prossimi giorni alla chiesa di Santa Sofia di via Boccea, punto di riferimento della comunità ucraina a Roma.

Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni a lettori@urloweb.com

Red

Previous articleCon il caro bollette tornano le truffe porta a porta
Next articleCorviale: Mattarella inaugura il nuovo “Campo dei miracoli”