Home Rubriche Benessere Olistico

Allergia primaverile, può essere un sintomo psicosomatico

Prendiamo visione l’allergia sotto l’aspetto olistico e come poter avere dei benefici naturali

SHARE

Le allergie in genere sono riconosciute come una reazione di alterazione del sistema immunitario.

Nel campo olistico l’allergia ai pollini può anche rappresentare la sfera sessuale, il risveglio della natura con la fioritura e l’inseminazione del polline che aleggia nell’aria, può risvegliare un senso nascosto e represso dei propri desideri  intimi di cui possiamo anche vergognarci, questa emotività che viene trattenuta spesso pure inconscia, scatena questa allergia primaverile la quale vuole trasmettere all’individuo quella sensazione di repressione, che viviamo nascosta nella nostra intimità e non riusciamo ad esprimerla, ci dobbiamo ricordare che quando non vogliamo guardare queste emotività, il nostro corpo ce le ricorda con i vari sintomi.

Riporto un aneddoto per comprendere meglio: “un uomo con il quale abbiamo fatto un percorso insieme, da tre anni a primavera aveva forti raffreddori di tipo allergico dati dai pollini, non riusciva a capire come mai non essendo lui allergico generalmente. Tutto risaliva a una sua avventura in età giovanile, con una ragazza molto disinibita con la quale aveva avuto dei rapporti molto appaganti e che ultimamente li ricordava con piacere. Dopo oltre venti anni di matrimonio con l’attuale moglie i rapporti si era diradati moltissimo e non cera più lo stimolo di un tempo, in lui si era ripresentato il ricordo di quella ragazza conosciuta in giovane età e il suo desiderio era quello di provare sensazioni con la sua amata moglie”. Ci sono volute varie sessioni per comprendere ciò che era la causa emotiva che provocava questo malessere, una volta compreso queste emotività, dopo un lavoro di coaching olistico, lui è riuscito a confrontarsi con sua moglie avendo il coraggio di descrivere i suoi desideri, con il tempo anno trovato una forte intesa e pure da parte di lei si è risvegliato la passione. L’anno seguente a primavera la sua allergia non si è ripresentata.

Naturalmente non sempre è semplice ritrovare un equilibrio emotivo, ma quando una persona è determinata a ritrovare armonia nella propria vita, le situazioni prendono il ritmo giusto seguendo il flusso della vita.

Per interpretare un disturbo psico-emotivo, possiamo chiederci cosa vuol dire essere allergici?

Questo sintomo può indicarci una reazione inconscia di volere rimuovere situazioni emotive dannose o represse, le quali ci possono imporre una presa di consapevolezza di ciò che si prova interiormente, cosa che spesso non vogliamo guardare e soprattutto affrontare.

Nel caso specifico di allergia ai pollini, essendo la rappresentazione della riproduzione delle piante stesse, la risoluzione spesso diviene complicata essendo legata alla sfera sessuale, perché non ci sentiamo liberi di esporre le proprie fantasie erotiche, per pudore o per vergogna e questo eros che è parte integrante dei propri bisogni fisiologici ed emotivi, se non siamo in grado di viverli con serenità e tendiamo a reprimerli, il nostro corpo ci metterà di fronte il malessere da risolvere.

In merito a sintomi psico-somatici o psico-emotivi è fondamentale imparare a guardarsi e innanzitutto porsi delle domande, per comprendere ciò che ci disturba ed è inutile reprimere i propri impulsi, ci faremo solo del male e quindi, che tipo di domande puoi porti:

  • Quali sono i miei stimoli sessuali nascosti?
  • Come posso riconoscere i miei stimoli emotivi?
  • Come posso esporre al partner i miei desideri?
  • Cos’è che mi provoca vergogna nelle mie fantasie erotiche?

Questi sono un esempio, ma poi ci sono svariati fattori da prendere in esame, in base alle proprie esperienze o traumi subiti anche in tenera età, i quali vanno presi in considerazione e lavorarci con le varie tecniche, spesso possono essere dovute dalla bassa autostima, il dover perdonare degli eventi, etc.

Per poter approfondire e per una consultazione conoscitiva gratuita, sono disponibile contattandomi direttamente al 3407204152 inoltre, ti suggerisco di seguirmi nel mio blog www.facilitatoreemozionale.it