Home Rubriche City Tips

Come giocare alla roulette: regole e strategie

Tra i giochi da sala la roulette è indubbiamente uno dei più famosi. E dire che non era nemmeno stata inventata a scopo di intrattenimento. Lo studioso Blaise Pascal, infatti, si era riproposto di creare una macchina che fosse in grado di muoversi da sola, senza supporti particolari. Rivedendo in continuazione il suo piano originale, alla fine il noto matematico francese ha finito col ritrovarsi in mano la roulette, che si sarebbe diffusa velocemente in giro per il mondo grazie ai continui viaggi in mare tipici dell’era postmedievale. Di conseguenza, sono nate anche diverse versioni del gioco, che a prima vista assume i connotati di una sorta di lotteria. Ancora oggi la roulette viene spesso attenzionata dagli studiosi e non sembra risentire minimamente del peso degli anni.

Il gioco nella cultura di massa: tra roulette russa e roulette online

Il semplice termine “roulette” è ormai entrato nel parlato comune. Il vocabolo viene utilizzato anche per parlare di altri fenomeni mediatici come quello della roulette russa, che condivide con il gioco solo alcuni aspetti legati alla pura fisica. No, non staremo qui a spiegare come giocare alla roulette russa, nota per essere potenzialmente letale e aver ispirato anche le scene di qualche thriller cinematografico. L’evoluzione della roulette in senso stretto riguarda ben altri settori, in primis quello della rete. La roulette online consente di giocare a distanza con croupier in carne ed ossa ed emula in maniera molto fedele le dinamiche del gioco dal vivo. Le piattaforme virtuali dedicati al gioco sono all’ordine del giorno. Reperire maggiori informazioni su bbet o in generale sui portali di gioco sul web contribuisce a rendere l’idea di come si possa giocare alla roulette oggi. Non è più necessario recarsi dal vivo in una sala per giocare.

Ads

Come funziona la roulette

La roulette si basa principalmente sulla fortuna. Niente a che vedere con le antiche credenze che attribuivano alle figure circolari un qualche misterioso potere particolare. La ruota della roulette fa sì che al termine di ogni giro venga enunciato un numero che sarà considerato vincente. La circonferenza del disco, infatti, è suddivisa in più di 30 caselle, ad ognuna delle quali è associato un numero. I settori sono colorati in maniera alternata di rosso e di nero, ma non manca il verde esclusivo del numero 0. L’esito del gioco dipende dal lancio di una pallina ad opera di un croupier, che in quanto tale deve sapere alla perfezione come funziona la roulette. La superficie di quest’ultima è inclinata, pertanto la pallina si inserirà in una delle caselle numerate dopo che la ruota avrà smesso di girare. Per evitare problemi di usura, comunque, alcune sale da gioco sostituiscono periodicamente le ruote della roulette. Le azioni che il croupier deve eseguire sono relativamente poche, ma seguono un ordine preciso: l’addetto alla roulette deve dapprima raccogliere le puntate dei giocatori sul presunto numero vincente, dunque far girare il disco e poi lanciarvi all’interno la piccola sfera, procedendo in senso opposto rispetto a quello in cui la ruota sta girando.

Come giocare alla roulette francese

Dato che il gioco è nato in Francia, la versione più tradizionale della roulette non può che essere quella francese, nella quale i numeri vanno dallo 0 al 36. Se la pallina si ferma sullo 0 le puntate sono bloccate per quel turno e se subito dopo esce il numero dichiarato appena prima la puntata viene di nuovo considerata in gioco, il tutto sulla base della regola conosciuta come “en prison”. In alcune sale, comunque, lo 0 impone di dividere le puntate con il banco. Capire come giocare alla roulette francese può essere d’aiuto anche per chi vuole approcciarsi agli altri tipi di tavoli. In quello inglese è assente la regola “en prison” e se esce il numero 0 la puntata rimane in sospeso sino al giro seguente, che se vincente con sente di rientrare in possesso di entrambe le puntate. Ancora più particolare, però, è la roulette americana, dove i numeri arrivano a un totale di 38 a causa della presenza dello 00, che si comporta esattamente come lo 0 e occupa anch’esso una casella verde. Le probabilità di vittoria, quindi, si assottigliano, anche per chi adotta possibili soluzioni e strategie come la Terza Dozzina, il metodo della Nassa o la puntata Fibonacci, che consiste nell’indicare sempre un numero che sia la somma dei due giocati in precedenza. Una via sicura che conduca a riscuotere il montepremi sembra non esserci. Nemmeno osservare il movimento abituale della mano del croupier può venire in soccorso ai giocatori. Chi sa già come giocare alla roulette sa anche che scoprire anticipatamente con certezza quale numero uscirà è praticamente impossibile.

Previous articleMercato Capasso: iniziati i lavori
Next articleEcco come “Aprire un’azienda agricola”