Home Rubriche City Tips

Sesso e pandemia: cos’è cambiato

La pandemia ha cambiato la vita delle persone, può sembrare un’affermazione banale ma non lo è. Questo vale anche per la vita sessuale che ha visto nuove dinamiche, sia per chi è in coppia sia per i single.

Gli ultimi due anni che sono stati caratterizzati dalla presenza del Covid-19 hanno avuto ripercussioni importanti sia a livello sociale sia psicologico, e la sessualità, soprattutto quella femminile, ha visto il cambiamento delle abitudini tipiche. Secondo uno studio del Trinity College di Dublino oltre la metà delle donne ha riscontrato l’alterazione del ciclo mestruale, il calo della libido e della qualità del sonno, ma anche il manifestarsi di episodi d’ansia i quali hanno avuto ripercussioni importanti sulla vita sessuale e di coppia.

Ads

Tra le motivazioni per cui a essere in difficoltà sono maggiormente proprio le donne è il peso di tipo psicologico che si sono trovate ad affrontare, particolarmente importante. La cosa ha avuto ripercussioni sulla vita di coppia, tanto che, stando a un’altra ricerca, questa volta italiana e svolta da IPSICO (Istituto di Psicologia e Psicoterapia Comportamentale e Cognitiva) l’83% degli italiani ha registrato un calo del desiderio e della pratica sessuale durante la quarantena. Un dato che a oggi ha ripercussioni ancora importanti.

Il distanziamento sociale e le ripercussioni sulla sessualità

Il distanziamento sociale, ma anche le condizioni di quarantena, hanno portato a situazioni di ansia, paura del contagio, nonché una generale tendenza a non riuscire a gestire l’emotività. In una situazione di incertezza senza precedenti la sessualità è praticamente inevitabile che venga vissuta con maggiore difficoltà.

Ora che, tuttavia, le dinamiche sembrano essersi maggiormente stabilizzate, anche dal punto di vista degli spostamenti, viene sempre più naturale concedersi un’esperienza diversa, ad esempio con un trans roma, e provare a vivere la sessualità in maniera più eccitante. Certo, il fatto che la fine della pandemia non appaia ancora vicina genera comunque incertezza e vivere la sessualità serenamente risulta tutt’altro che semplice. Le cose, però, con gli effetti positivi della campagna vaccinale e le molteplici pratiche di prevenzione stanno cambiando, motivo per cui è giusto essere ottimisti rispetto a un futuro certamente più roseo, anche riguardo alla sessualità.

Le difficoltà per i single, diverse da quelle delle coppie

Le difficoltà sono state diverse, per i single e per chi è in coppia. Per i single affrontare gli stati maggiori di solitudine, legati sempre al distanziamento sociale, nella quotidianità, non è stato semplice. Inoltre, anche il poter fare nuove conoscenze e avere occasione di mettersi in gioco dal punto di vista emotivo e sessuale sono inevitabilmente diminuite.

Per le coppie il discorso è stato quasi opposto: soprattutto durante il lockdown è stata difficile la gestione dello spazio all’interno dell’abitazione, diventata il luogo principale dove trascorrere le giornate. Anche l’appagamento sessuale è stato percepito, nella maggiorparte delle relazioni, insoddisfacente da quando è iniziata l’emergenza Covid-19.

Sostanzialmente, possiamo dire che single e coppie si sono trovate a vivere una situazione di stress senza precedenti e con dinamiche nuove e tutte particolari. Ora che il periodo più difficile sembra essere ormai alle spalle, i segnali di ottimismo verso il ritorno a una nuova normalità sono più vivi che mai.

Previous articleGiorni felici
Next articleIl Sindaco Gualtieri in visita al quartiere Ostiense