Home Rubriche City Tips

Una partnership tra ENCI e Mutua Life per la salute dei nostri amici a quattro zampe

La convenzione stipulata consentirà a tutti i proprietari di cani iscritti al libro genealofico di accedere al sussidio sanitario

SALUTE ANIMALE – Chiunque sia proprietario di un animale domestico sarà a conoscenza degli alti costi che in determinate occasioni si è chiamati a corrispondere per la salute dei nostri amici a quattro zampe. L’ENCI, Ente Nazionale Cinofilia Italiana, ha siglato una partnership con Mutua Life con l’obiettivo di garantire il benessere e le cure anche agli animali domestici.

L’ACCORDO

ENCI, Ente Nazionale Cinofilia Italiana, ha comunicato di aver stipulato, attraverso ENCI Servizi, un’importante convenzione con Mutua Life, Società di Mutuo Soccorso, al fine di tutelare, con un’assistenza sanitaria dedicata, i cani e i loro padroni.
ENCI Servizi è una società interamente controllata da ENCI. ENCI è un’associazione di allevatori a carattere tecnico-economico e ha lo scopo di tutelare le razze canine riconosciute pure, migliorandone ed incrementandone l’allevamento, nonché disciplinandone e favorendone l’impiego e la valorizzazione ai fini zootecnici, oltre che sportivi. Mutua Life opera in difesa del diritto alla salute e del benessere delle persone: l’obiettivo è garantire ai propri soci il massimo sostegno per la loro salute e quella dei loro familiari, e in questa visione gli animali domestici non potevano essere esclusi. Per questo Mutua Life ha sviluppato la linea di sussidi sanitari Pet, per garantire assistenza medica anche ai nostri amici a quattro zampe, incontrando così la visione e le esigenze di ENCI.

Ads

LA CONVENZIONE

Grazie alla loro visione sinergica Mutua Life ed ENCI Servizi hanno stipulato una convenzione esclusiva che consentirà a tutti i proprietari di cani iscritti al Libro genealogico di accedere al sussidio sanitario Pet in via preferenziale ed ottenere il “top di gamma” della tutela con la Formula Platinum. Questa prevede il rimborso spese veterinarie sia per malattia che per infortunio (Compreso Day Hospital) fino a un massimale annuo di 2.500 euro, il rimborso esami diagnostici, fino a un massimo di 1000 euro l’anno il rimborso spese di ricerca e smarrimento animale (per un massimo di 150 euro). Mutua Life ed ENCI Servizi con questa partnership stabiliscono di operare congiuntamente al fine di diffondere una sana e costruttiva cultura della prevenzione sanitaria verso i nostri amici a quattro zampe, ritenuta da Mutua Life ed ENCI un assoluto indicatore del miglioramento della qualità di vita dei cani e garantire agli aderenti un’elevata qualità del servizio e l’effettiva rispondenza delle coperture alle loro reali esigenze veterinarie, per il tramite del Sussidio integrativo offerto, basti pensare che questo copre le spese anche in caso di smarrimento e ricerca del cane.
Il nostro Ente, sempre attento al benessere dei cani, ha voluto sancire con Mutua Life una partnership volta a far ottenere ai proprietari importanti tutele in merito alle spese veterinarie sostenute per i loro amici animali”, ha commentato il Presidente ENCI, Dino Muto: “ENCI prosegue così il suo percorso di valorizzazione del mondo della cinofilia dimostrando di tenere nella massima considerazione le esigenze dei soci e degli allevatori ma anche di tutto il mondo di appassionati. La scelta di questo accordo con Mutua Life si inserisce nel solco della tradizione di ENCI da sempre volta all’individuazione di partner che condividano i nostri ideali”, ha concluso il Presidente. La partnership con ENCI, per Daniele Rainero, Presidente di Mutua Life, “rappresenta un traguardo molto importante per la nostra neonata Società di Mutuo Soccorso. La serietà con la quale cerchiamo di sostenere la salute in tutti gli ambiti, anche ideando una linea Pet è stata ampiamente ripagata da ENCI che condivide i nostri stessi valori. È importante incontrare sinergie per sostenere, divulgare e difendere il diritto alla salute anche dei nostri amici a quattro zampe che ormai sono parte integrante delle nostre famiglie”.

Red

Previous articleCovid Lazio: sono 6.214 i positivi nelle ultime 24h
Next articleRoma: in progetto 54 km di nuove piste ciclabili con i fondi del PNRR