Home Rubriche City Tips

Visita endocrinologica a Roma: come prenotarla velocemente sfruttando la digitalizzazione

Molto spesso immaginiamo il nostro corpo come se fosse una macchina. Proprio perciò basta solo che ci sia un piccolo “guasto” per creare grossi problemi a tutto l’organismo. In altre parole: il corpo funziona perché ogni parte fa il suo “dovere”, ma se qualche pezzo del puzzle dovesse saltare, potrebbero insorgere gravi patologie. Basti pensare allo scompenso ormonale, che causa un aumento di peso, sbalzi umorali e tanto altro. Così come il malfunzionamento delle ghiandole, che potrebbe causare disturbi da non sottovalutare. Ed ecco che tramite esami specifici, come l’ecografia alla tiroide fatta da medici specialisti della tiroide, si potrebbe invece approfondire il quadro clinico del paziente e individuare a monte la causa scatenante del problema.

La visita alla tiroide difatti consente di poter escludere che si tratti di ipotiroidismo (cioè la tiroide funziona poco e quindi difficilmente sintetizza tutti gli ormoni) o ipertiroidismo (cioè c’è un’eccessiva produzione di ormoni tiroidei). Ad ogni modo, solo iniziando a prenotare una visita endocrinologica presso un endocrinologo a Roma o di altri studi medici italiani si potranno avere idee ben più chiare. D’altra parte, infatti, sul territorio nazionale sono numerosi i centri dove potersi recare a fare una visita endocrinologica a Roma.

Ads

Come prenotare online la visita endocrinologica a Roma

Il progresso tecnologico oggi ci consente di ottimizzare i tempi di prenotazione di una visita endocrinologica a Roma e saltare le code in attesa del proprio turno ad uno sportello CUP (Centro Unico di Prenotazione). Come? Grazie alle piattaforme di salute e benessere online, attive 7 giorni su 7 e 24 ore su 24. Il servizio è accessibile a chiunque, purché sia maggiorenne e in possesso del codice fiscale. In questo modo non ci si deve neppure scomodare ad uscire da casa, in quanto la prenotazione può essere effettuata da qualsiasi dispositivo in ogni momento.

Per prenotare la visita infatti bisogna prima di tutto accedere ad una delle suddette piattaforme, registrarsi o loggarsi (se si è già usufruito del servizio) e ricercare la tipologia di prestazione sanitaria da prenotare. Per facilitare la ricerca è possibile impostare dei filtri per luogo, data e struttura ospedaliera, così da ricercare solo i risultati in linea con le proprie esigenze. A questo punto, basterà flaggare l’ospedale dove recarsi e il giorno della prima disponibilità per ultimare la prenotazione. Sarà necessario compilare i campi dei dati personali, cioè fornire nome, cognome, un contatto telefonico, l’indirizzo di residenza, inserire il proprio codice fiscale ed eventuale codice assicurativo. Completati questi step si potrà scegliere, inoltre, di saldare direttamente online il ticket pagando l’intero importo (ed evitare così di fare altre file il giorno della visita allo sportello dell’accettazione).

Quando pagare il ticket per la visita endocrinologica a Roma

In verità, il ticket per la visita endocrinologica a Roma in alcuni casi può non essere pagato. Ovvero, se si usufruisce di una copertura assicurativa sanitaria, sarà la compagnia assicurativa stessa a coprire la spesa necessaria. Qualora, però, la struttura selezionata non dovesse essere convenzionata con la propria assicurazione, si dovrà anticipare l’importo e poi richiederne il rimborso.

Previous articleSPICE – Spice Girls
Next articleMunicipio XII, Piano Freddo: partito il servizio di accoglienza in via Ramazzini