Home Rubriche Sport locale

Sport come modello educativo: arriva la convenzione tra OPES e ICS

Firmata una convenzione tra OPES e l’Istituto per il Credito Sportivo con l’obiettivo di promuove lo sport e il Terzo Settore

ROMA – L’Istituto per il Credito Sportivo (ICS), banca sociale per lo sviluppo sostenibile dello Sport e della Cultura, e l’Organizzazione per l’Educazione allo Sport (OPES), Ente di Promozione Sportiva riconosciuto da CONI e CIP, nonché Rete nazionale di Terzo Settore, hanno sottoscritto un importante protocollo d’intesa per la promozione capillare dello Sport come modello educativo.

LA CONVENZIONE TRA OPES E ICS

L’accordo, di durata triennale, offre la possibilità a tutte le realtà affiliate all’OPES di potere usufruire di prodotti dedicati, a partire dal Mutuo Light 2.0, per finanziamenti da € 10.000 fino a € 60.000 garantiti dal solo Fondo di Garanzia, affidato in gestione separata all’ICS, e da una lettera di referenza dell’Ente. Altra misura significativa è “Valore Sport per tutti”, dedicata all’OPES e alle sue articolazioni territoriali, per investimenti fino a € 3.000.000 relativi alla realizzazione, riqualificazione, messa a norma, abbattimento barriere architettoniche e sensoriali ed efficientamento energetico di impianti sportivi, compreso l’acquisto delle aree relative a tassi d’interesse completamente abbattuti.

Ads

AVVICINARE LO SPORT AL CREDITO

OPES è un’organizzazione che promuove e organizza, senza scopo di lucro, in collaborazione con le Associazioni Sportive Affiliate, iniziative sportive, culturali, formative, di promozione sociale e di volontariato, a carattere locale, nazionale e internazionale. Grazie a un’attività capillare sul territorio nazionale e alla qualità dei servizi offerti, può vantare una base associativa molto ampia e articolata, con 800.000 tesserati, 10.000 associazione iscritte, 104 comitati provinciali, 20 comitati regionali e 11 sedi estere. Con questa nuova convenzione, hanno dichiarato il Presidente nazionale di OPES Marco Perissa e il Segretario generale Juri Morico: “Le realtà associative affiliate potranno cogliere delle opportunità uniche e di programmare la ripartenza, facendo leva sui prodotti e sugli strumenti messi a disposizione dall’Istituto per il Credito Sportivo. Dopo aver resistito con tutte le forze all’onda d’urto prodotta dagli effetti negativi della pandemia da coronavirus, i nostri sodalizi potranno focalizzarsi con maggiore serenità sulla promozione dello sport, dei suoi valori e dei suoi principi e sull’educazione delle future generazioni”.

PROTEGGERE IL TERZO SETTORE SPORTIVO

I ringraziamenti dei vertici di OPES sono stati indirizzati al Presidente dell’ICS, Andrea Abodi, che in merito a questa nuova convenzione ha dichiarato: “L’economia sociale della nostra Nazione, alla quale concorre in modo significativo il Terzo Settore sportivo rappresentato dagli Enti di Promozione e dalla straordinaria famiglia di affiliati e tesserati, rappresenta per il Credito Sportivo una delle priorità da servire adeguatamente, proprio per la natura pubblica della nostra impresa bancaria – e ancora – In quest’ottica sta tutto il valore dell’accordo firmato oggi con l’OPES, del quale apprezziamo profondamente il radicamento territoriale, il quotidiano impegno educativo e la costante promozione sociale dello Sport”.

Red

Previous articleThe French Dispatch
Next articleMunicipio IX: un flashmob in ricordo di Fakhra