Home Rubriche Il Veterinario a portata di zampa

Come nutrire il nostro cane

SHARE

Molti proprietari di animali, soprattutto se si cimentano per la  prima volta, non sanno come nutrire correttamente il proprio cane, quali alimenti sono vantaggiosi e quali potenzialmente dannosi per la sua salute.

La confusione deriva frequentemente dalle molteplici  informazioni presenti su internet, fonti non scientifiche dettate troppo spesso dalle mode del momento.

Come per le persone anche per gli animali l’alimentazione corretta ha ripercussioni positive sullo stato di salute e benessere generale e per questo è importante curarla. Ma come fare?

Ci sono poche e semplici regole  che possono indirizzarci nella scelta del giusto alimento per il nostro animale.

La scienza ci dice che il cane è diverso da noi perché è un carnivoro in grado di trovare nelle proteine e nei lipidi i nutrienti di cui necessita. Nel tempo il cane si è adattato ad essere un onnivoro  ovvero con opportuni accorgimenti quali la stracottura dell’amido, è in grado di digerire e utilizzare a fini energetici i carboidrati derivanti da pasta, pane, patate e utilizzare le fibre delle verdure e della frutta per migliorare il transito intestinale ed il benessere del microbiota un tempo conosciuto come flora intestinale.

Ma allora cosa possiamo dare da mangiare al nostro cane?

Il cibo cucinato o commerciale?

La scelta sarà condizionata da tre fattori.

Il primo è rappresentato dai gusti del cane che è il fruitore finale ed è quindi corretto e vantaggioso assecondare quanto più possibile le sue preferenze. Per quanto possiamo scegliere un alimento bilanciato e completo che magari ci soddisfa anche da un punto di vista qualità prezzo, se non incontra il favore del cane  la possibilità che lo accetti possono essere scarse.

Il secondo fattore è dato dalle necessità del proprietario, ovvero dalla disponibilità di tempo, che deve impiegare per la preparazione del pasto casalingo e dalla disponibilità economica perché in genere il pasto casalingo rapportato al commerciale di buona qualità, ha un costo maggiore.

Il terzo fattore è la competenza in campo nutrizionale del proprio medico Veterinario che deve essere in grado di indirizzare il proprietario verso una tipologia di alimento commerciale che sia personalizzata ai fabbisogni dell’animale per età, stato fisiologico o patologico ovvero abbia le competenze nutrizionali tali da prescrivere una dieta casalinga che possa soddisfare i fabbisogni energetici,  proteici, lipidici, vitaminici e minerali di cui necessità l’animale.

La promozione della saluta passa dalla ciotola del nostro animale. Il medico Veterinario ha un ruolo cruciale nella prevenzione e mantenimento del benessere  dei pet grazie alla corretta educazione alimentare dei proprietari.

Presso le nostre strutture Marzo è il mese della nutrizione: venite a conoscere la promozione a voi riservata ed incontrare il nostro nutrizionista.

Ti aspettiamo.

Dott.ssa Milena Borruso

Nuovo Ospedale Veterianrio – Ardeatino
Via Andrea Millevoi 71
Tel. 0645420935
http://ospedaleveterinario.com/
Facebook