Home Cultura Teatro

Disposte a tutto: una trasmissione tv si trasforma nella scoperta di se stessi

SHARE

Due donne dello spettacolo, per caso, per sbaglio si incontrano e si scoprono sotto i riflettori al Teatro de’ Servi

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato Stampa dello spettacolo “Disposte a tutto”, in scena al Teatro de’ Servi

Dopo i successi di Ricette d’Amore e La mia miglior nemica, torna al Teatro de’ Servi l’autrice e attrice Cinzia Berni con la nuova commedia “Disposte a tutto”. Scritta a quattro mani con Guido Polito, sarà in scena dal 25 gennaio al 13 febbraio 2011, per la regia di Walter Croce e interpretata dalla stessa Berni insieme a Marta Zoffoli, Mauro Serio, Loredana Piedimonte e Emiliano De Martino.
“Disposte a tutto”, un’altra storia al femminile, racconta le avventure di due donne dello spettacolo con i loro sogni, le loro delusioni, i fallimenti e i successi, il loro lato privato e quello pubblico. Due donne, interpretate da Cinzia Berni e Marta Zoffoli, protagoniste e vittime dello “star system”. Uno sguardo più che mai attuale sulla televisione spazzatura che vince sul buon gusto e sulla professionalità.

In uno studio televisivo sta per andare in onda “Abbandonati” la trasmissione trash di Simona Sarno (Marta Zoffoli), presentatrice cinica e sprezzante. Ospite in studio Anna Guarneschi (Cinzia Berni), un’attrice di teatro chiamata per sbaglio a partecipare alla puntata, al posto di un’omonima con una classica storia strappalacrime da programma pomeridiano. Uno scambio di schede da parte di uno sprovveduto redattore… ma la diretta incombe… ed  è impossibile far arrivare un ospite con le prerogative richieste dal programma, che predilige storie tragiche di vita vissuta.
Paolo, il direttore di rete interpretato da Mauro Serio, chiede ad Anna di recitare un personaggio con un passato drammatico in modo da catturare l’interesse del pubblico. Lei acconsente in un primo tempo, inventandosi da attrice consumata una storia, che sembra coincidere stranamente con il “privato” della presentatrice jena. L’intervista diventa quindi una sorta di dramma psicoanalitico di due donne a confronto  che coinvolge gli altri personaggi: il capostruttura e la truccatrice amica-nemica.
Vengono fuori dolori e rabbie,  amori e tradimenti, confessioni e indiscrezioni. Le parti si ribaltano, la presentatrice da carnefice diventa vittima e viceversa. Il privato e il pubblico si confondono tra verità e finzione.

Info:

Disposte a tutto

Dal 25 gennaio al 13 febbraio

Teatro de’ Servi

Via del Mortaro 22 (via del Tritone)

06/6795130