Home Municipi Municipio VIII

Parco di Tor Marancia: l’area di Grotta Perfetta è pronta, ma per aprire serve l’acqua

Sopralluogo nell’area di comitati, Municipio VIII e tecnici del Campidoglio, ma ancora non c’è una data per l’apertura

SHARE

PARCO DI TOR MARANCIA – Si è svolto nella mattinata del 27 febbraio scorso l’incontro richiesto dai cittadini del CdQ Montagnola all’assessorato all’Ambiente di Roma Capitale, per avere maggiori informazioni sullo stato degli interventi dell’Afa 3 del Parco di Tor Marancia. Si tratta della porzione della tenuta che affaccia su via Grotta Perfetta sulla quale nei mesi scorsi sono stati portati avanti numerosi interventi di sistemazione. “Volevamo renderci conto di persona della situazione e soprattutto sapere la data di apertura – spiegano dal CdQ – È emerso che gli allestimenti sono quasi pronti (ancora un paio di settimane di lavoro) ma c’è un problema con l’allaccio dell’acqua”.

SI ATTENDE L’APERTURA

La difficoltà maggiore in questo frangente sarebbe rappresentata dall’allaccio alla rete idrica di questa parte del parco. “L’impianto dovrebbe attraversare via di Grotta Perfetta che essendo appena asfaltata non può essere (giustamente) scavata – commentano i cittadini – I dipartimenti stanno cercando una soluzione rapida per non ritardare ulteriormente l’apertura. A noi pare comunque una cosa assurda perché sono anni che si sapeva che AFA3 era in lavorazione e che serviva l’acqua, a maggior ragione pochi mesi fa quando la strada è stata riasfaltata”. Una situazione abbastanza paradossale, sottolineata anche dall’assessore municipale all’Ambiente, Michele Centorrino, presente al sopralluogo: “Si sono dimenticati che per far funzionare le cisterne con annesse pompe per innaffiare, oltre che come presidio per l’anti incendio, serve l’acqua da attaccare alla fontanella che servirà anche per riempire le cisterne. Quindi siamo in attesa che partano questi ultimi lavori e finalmente si potrà aprire”.

LE PAURE SULLA GESTIONE DEL PARCO

Naturalmente non è solo la mancanza dell’allaccio idrico a preoccupare i cittadini e le istituzioni locali, che non vorrebbero ripetere quanto avvenuto sull’area di viale Londra, inaugurata senza che vi fossero previsioni per la manutenzione. “Si è parlato della futura manutenzione – seguitano dal CdQ Montagnola – della possibilità di realizzare aree cani e Orti urbani, di chi si prenderà cura del parco e chi lo dovrà sorvegliare, senza dimenticare problematiche di viabilità pedonale e delle auto”. Criticità richiamate anche dall’assessore Centorrino: “Abbiamo voluto fare presente la necessità di una squadra di giardinieri, per manutenere il parco cosa impossibile per i pochi uomini del servizio giardini operanti sul territorio. Inoltre servono attraversamenti pedonali sicuri per gli accessi al parco, la messa in comunicazione con l’area di viale Londra e la realizzazione del previsto ponte ciclo-pedonale su via Grotta Perfetta”. L’attesa ora è per la risoluzione di queste criticità e per l’inaugurazione di questa porzione di parco.

Leonardo Mancini